il network

Domenica 16 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Casalmaggiore

"Noi nel Brasile delle favelas"

Max Pasini alla sua quinta Giornata Mondiale della Gioventù con la fidanzata Angela Marinelli

CASALMAGGIORE (Vicobellignano) — Si illuminano ancora gli occhi a Massimo ‘Max’ Pasini di Vicobellignano quando parla dell’esperienza vissuta alla Giornata Mondiale della Gioventù in Brasile, con Papa Francesco. Trentasei anni, Max era l’unico casalasco presente nel gruppo guidato dal vescovo Dante Lafranconi. Con lui c’era la fidanzata Angela Marinelli di Calerno (Reggio Emilia). L’altra rappresentante della zona Oglio Po era Silvia Scaroni di Pomponesco. Max era alla sua quinta GMG, dopo quelle di Parigi e Roma, con Giovanni Paolo II, e quelle di Colonia e Madrid con Benedetto XVI. «La cosa che più mi rende felice — dice Massimo — è che pure avendo visto anche la Rio de Janeiro da cartolina, abbiamo condiviso un’esperienza di vita con i brasiliani di una zona periferica, dormendo anche in terra». 

Massimo e gli altri giovani hanno fatto tappa a São Luís de Montes Belos, dove hanno incontrato il vescovo cremonese Carmelo Scampa. Successivamente sono stati a Piranhas, dove hanno trovato il parroco don Maurizio Germiniasi (missionario che in Italia ha operato a Villa Pasquali, Sabbioneta e Bellaguarda, nda) e don Francesco. Max e Angela sono rimasti entusiasti dell’accoglienza: «L’ospitalità è stata fantastica. Ogni volta una festa. Con noi c’era sempre il vescovo Lafranconi, una persona meravigliosa, alla mano». Papa Francesco, che Max e Angela hanno visto da un centinaio di metri di distanza, ricorda in particolare alcune parole: «Andate e servite senza paura».

Approfondimento sull'edizione cartacea in edicola domenica 4 agosto

04 Agosto 2013