il network

Giovedì 15 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Viadana

Scritte sui muri, sindaco furioso: "Denuncia in Procura"

Il primo cittadino Giorgio Penazz ai coscritti: "Pronto a rivalutare la decisione se si presenteranno e ripareranno i danni"

VIADANA — Fine settimana di festa per i coscritti, tradizione che come ogni anno porta allegria fra le strade cittadine ma anche qualche strascico polemico per le scritte sui muri che indicano il passaggio dei neo 18enni: circostanza che ha provocato l’ira del sindaco Giorgio Penazzi, pronto a presentare denuncia contro ignoti per gli imbrattamenti. «Questa volta la misura è colma — conferma Penazzi — perché comprendo le ragioni della festa ma non il danneggiamento sistematico operato contro edifici istituzionali del centro storico. Per questo voglio presentare denuncia alla Procura della Repubblica di Mantova per arrivare a scoprire i responsabili di questi atti vandalici e magari costringerli a porre riparo a quanto hanno fatto». 

In effetti, lunedì mattina scritte inneggianti alla classe 1995 sono comparse nella zona delle scuole di via Sanfelice dove si affacciano l’Itc e il plesso delle medie. Lo spray utilizzato risulta difficile da rimuovere e anche il volonteroso tentativo operato dai bidelli sulla facciata della ragioneria ha lasciato un evidentissimo segno. Il fatto è che le ‘gesta’ della classe ’95 ha scatenato il senso di emulazione da parte delle precedenti annate di leva. «Se si presenteranno spontaneamente per scusarsi e mettersi a disposizione per riparare al danno — afferma il primo cittadino — potrei anche rivedere la decisione di denunciarli».

Approfondimento sull'edizione cartacea in edicola martedì 17 settembre

17 Settembre 2013