il network

Giovedì 30 Marzo 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


Ceci neri e ceci neri di Tove

Ceci neri di Cicere e ceci neri di Tove

Hanno un ottimo potere energetico, grazie alla grande quantità di glucidi e un elevato contenuto proteico. Le numerose fibre presenti aiutano la regolarità intestinale e lo rendono un alimento saziante, ideale per chi vuole tenere sotto controllo il peso forma. Ricchi di vitamine B, C, K ed E, i ceci neri, a differenza della versione comune, sono anche un’ottima fonte di ferro.

Poco dispendiosa, nutriente, versatile e gustosa, la farina di ceci neri è conosciuta e utilizzata da pochi. Nonostante questo, viene preparata con dei legumi che vengono ampiamente coltivati anche in Italia, in particolare nella zona Materana e nelle aree della Murgia Barese.

La storia di questo alimento comincia nel passato. Infatti, i ceci neri venivano sfruttati molto dagli Egizi e dai Greci… Questi ultimi li definivano afrodisiaci, ma entrambe le civiltà li amavano per il loro autentico sapore. Con il tempo, si sono sempre più diffusi e, ad oggi, si rivelano molto importanti per l’agricoltura pugliese, diventando così uno dei prodotti dotati dell’esclusivo marchio “Prodotti di Qualità di Puglia”.

La farina di ceci neri andrebbe usata più spesso in quanto è ricca di acqua, carboidrati, proteine e fibre vegetali. Sono legumi altamente energetici, in grado di favorire la regolare funzionalità dell’intestino, di offrire un elevato potere saziante e di rivelarsi perfetti per coloro che desiderano mantenere sotto controllo la linea e/o avvalersi di un’alimentazione vegetariana o vegana. Grazie ai legumi dai quali viene ricavata, la farina di ceci neri è ricca di vitamine del gruppo B, di vitamina E, C e K. Rispetto alla tradizionale farina di ceci, contiene anche una dose più sostanziosa di ferro, continuando comunque a regalare elevati livelli di calcio, manganese, zinco, rame, selenio, potassio, fosforo e magnesio. Tramite il supporto di tutti questi fitonutrienti, questo alimento si presenta come l’ideale per promuovere la salute dell’apparato cardiocircolatorio, scheletrico e gastrointestinale, ma anche per favorire lo sviluppo del sistema nervoso e proteggerlo da problematiche e carenze nutrizionali. Questi legumi sono noti in particolare per la loro capacità di stimolare il metabolismo e migliorare la digestione. Inoltre, sono privi di glutine. Pertanto, questa farina è adatta anche ai celiaci.

Farina di ceci neri in cucina

Questi legumi e la farina da essi ricavata venivano utilizzati fin dall’antichità per preparare diverse pietanze.Pur se la più quotata e più conosciuta è ed era la farina di ceci bianchi, anche quella di ceci neri è molto utile in cucina e può donare un valore aggiunto a numerosi piatti (in particolare vegani e vegetariani). Infatti, grazie alla farina di ceci neri, si possono preparare polpette e burger vegetali, ma anche pasta fresca, piadine e diversi prodotti da forno come biscotti, pane, focacce, torte salate e crostate. E’ una farina perfetta come ingrediente principale, ma anche come addensante (non a caso, viene usata come tale nelle vellutate, ma anche per la preparazione dei burger vegani) e può essere usata anche al posto del pangrattato.

**********

Il consumo del “Cece Nero di Tolve” è legato alle antiche tradizioni locali degli anni passati, infatti data la scarsa quantità di proteine animali nella dieta quotidiana, si sopperiva con i legumi altamente proteici e nutrienti. Diverso nella forma e nel colore dal cece comune, il cece nero ha una forma a chicco di mais e una sottile buccia nera rugosa e irregolare, l'apice a forma di uncino mentre il suo interno è di colore rosa pallido; ricchissimo di ferro e di fibre (tre volte tanto la quantità presente in un cece comune). Grazie alla sua alta concentrazione di ferro, in passato era consigliato alle donne gravide. Possono essere preparati in diversi modi. Messi a mollo per 12 ore si possono cuocere in acqua (tingono l´acqua di cottura di un intenso colore nero) con l´aggiunta di aglio, alloro e olio. In bocca sono molto saporiti, incredibilmente vellutati; per questo motivo sono adatti per preparare creme e passate.

Stagionalità

Il cece nero si raccoglie ad agosto ed essiccato; è reperibile tutto l'anno.

Valori nutrizionali

Il cece nero è ricco di magnesio, fosforo, fibre e ricco di vitamina B9, indispensabile per la produzione e il rinnovo cellulare. Le notizie circa le proprietà di questo legume sono legate alla tradizione contadina che ne consigliava l'uso alle donne in gravidanza per l'alto contenuto di ferro immagazzinato nella buccia. La sua capacità nutrizionale ne fa uno dei legumi secchi più utili al nostro organismo.

Curiosità

Nel mondo antico ai ceci si attribuivano virtù afrodisiache, oltre che nutritive. Presso i Romani il termine “cicer” era anche un soprannome dato a chi aveva sul volto un'escrescenza a forma di cece, fu per questo che il celebre oratore Marco Tullio Cicerone venne così appellato.

17 Febbraio 2017

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000