il network

Venerdì 20 Luglio 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


MATURITA' 2018

Aristotele al Classico per la versione di Greco

Allo Scientifico prova di Matematica. La terza prova è in calendario lunedì 25 giugno

Prima prova di maturità: esce Bassani, autore de 'Il giardino de Finzi Contini'

GIOVEDI' 21 GIUGNO - Maturità, seconda giornata. La versione di Greco per la seconda prova di maturità al Classico è un brano di Aristotele, tratto dall'Etica Nicomachea, una raccolta di appunti del filosofo greco, considerato il primo trattato sull'etica.

Allo Scientifico, prova di Matematica con un problema sul funzionamento di una macchina per la produzione industriale di mattonelle e lo "studio di una funzione". Per il liceo delle Scienze Umane la traccia è su "Diritti umani e principi democratici", con brani di Conrad P. Kottak e Chiosso.

MERCOLEDI' 20 GIUGNO - Al via, con la prova di italiano, gli esami di maturità per oltre 500.000 studenti e studentesse. Alle 8.30 è avvenuta l'apertura del plico telematico.

Lo scrittore Giorgio Bassani è stato scelto per una delle tracce della prima prova di italiano della maturità 2018. Si tratta di un brano del suo più famoso libro, Il giardino dei Finzi Contini.

Le altre tracce: cooperazione internazionale per il tema storico, con De Gasperi e Moro in particolare.  Per il tema d'arte: i volti della solitudine. 

Anche la nostra Costituzione fra le tracce della maturità con il principio di uguaglianza formale e sostanziale.

La creatività e la dote umana dell'immaginazione, le masse e la propaganda, il dibattito bioetico sulla clonazione sono le tracce del saggio breve.

Il Miur ha pubblicato sul sito il codice criptato per l'apertura del plico telematico che contiene le tracce.

'22 T3LHC2RU482HHGU3VAM976Q' è il codice pubblicato.

La seconda prova è in calendario domani, sempre dalle ore 8.30. La terza prova, predisposta da ciascuna commissione, è in calendario lunedì 25 giugno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

21 Giugno 2018

Commenti all'articolo

  • PFG

    2018/06/21 - 14:02

    L'Aristotele del 2012 era più ostico per il linguaggio tecnico, qui è più abbordabile, richiede comunque impegno, lo Stagirita va sempre al risparmio massimo nell'uso delle parole, ed a tratti bisogna sudare per capirlo.

    Rispondi