il network

Sabato 24 Giugno 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


Martignana Po

Acqua sporca causa burocrazia

Il nuovo collettore destinato a convogliare le acque nere di Martignana Po al depuratore di Casalmaggiore è pronto da tempo, ma non è attivo per la mancanza di certificati

Acqua sporca causa burocrazia

Il misuratore di portata di Martignana

CASALMAGGIORE-MARTIGNANA — Sotto il profilo tecnico, tutto è pronto perché le acque nere di Martignana Po possano confluire verso il depuratore di Casalmaggiore, ma mancano ancora gli ultimi passaggi burocratici per poter alzare la paratia metallica che divide i due collettori. Per cercare di dare un’accelerazione e attivare il collegamento, nella serata di giovedì 21 marzo la giunta di Martignana Po incontrerà quella di Casalmaggiore, dopo la ‘canonica’ riunione del giovedì pomeriggio si sindaco e assessori casalesi. L’opera è ormai completata, spiega il sindaco di Martignana Alessandro Gozzi. «Si tratta di un intervento corposo — sottolinea il primo cittadino —, perché costato circa 700.000 euro, finanziati dall’Aato (l’Autorità d’ambito cremonese per la pianificazione e la regolazione dei servizi idrici). La Gisi spa, però, non dà ancora l’autorizzazione ad alzare la paratia perché mancano dei certificati finali di collaudo. E dall’Aato ci chiedono il motivo del ritardo. Per questo dobbiamo cercare di accelerare le cose e ci vediamo con gli amministratori di Casalmaggiore». 

21 Marzo 2013