il network

Sabato 18 Novembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


Vicobellignano (Casalmaggiore)

Serranda rotta, posta chiusa 10 giorni

E intanto esplode il caso dei francobolli introvabili

Serranda rotta, posta chiusa 10 giorni

VICOBELLIGNANO (Casalmaggiore) — Serranda rotta, l’ufficio resta chiuso. E’ da mercoledì scorso, e sicuramente fino al 29 marzo non ci saranno novità positive, che gli sportelli delle ‘Poste’ di Vicobellignano sono chiusi per la rottura della serranda della porta d’ingresso. Una chiusura che sta creando disagio alla popolazione locale — le cui proteste hanno raggiunto anche la nostra redazione — e di cui era stato informato anche il Comune. Solo che all’ente locale era stato comunicato che, tempo un paio di giorni, il problema sarebbe stato risolto. 
«Purtroppo la serranda è elettrica e si è dovuto ordinare il pezzo che si è rotto e che va sostituito —spiegano dall’ufficio stampa di ‘Poste’ a Milano —. Ora l’intervento di riparazione è già stato programmato e dovrebbe essere venerdì. Se non ci saranno problemi l’ufficio, dunque, potrebbe essere riaperto proprio dal 29. Oppure dal primo giorno lavorativo successivo». Purtroppo nel frattempo si è dovuto interrompere il servizio informando la cittadinanza con un cartello affisso sulla porta delle ‘Poste’: «Ufficio chiuso per un problema tecnico».

Intanto esplode, anche nella zona Casalasco-Viadanese, il caso degli introvabili francobolli da 70 centesimi. Dall’inizio di gennaio, quando la tariffa è stata aumentata di 10 centesimi, un ritardo nella stampa dei nuovi valori postali sta causando non pochi disagi nell’invio della posta ordinaria. «La nuova tariffa è stata pubblicata in gazzetta ufficiale nel periodo natalizio: solo da quel momento il poligrafico dello Stato ha avviato la produzione», spiegano dalle ‘Poste’. Per questo nei primi mesi dell’anno i nuovi francobolli non si trovavano. Ora il problema dovrebbe essere superato: «A marzo c’è stata una emissione straordinaria di francobolli da 70 centesimi, stiamo smaltendo le richieste arretrate», assicurano dalle ‘Poste’.

27 Marzo 2013