il network

Martedì 17 Ottobre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


SABBIONETA

Comune contro Provincia per uno scarico di depurazione

Il fatto avvenne nel 2008. La sanzione è di 6mila euro

Comune contro Provincia per uno scarico di depurazione

Il sindaco Marco Aroldi

SABBIONETA – Sarà l'avvocato Fabrizio Vappina di Casalmaggiore a difendere, in tribunale a Mantova, il Comune di Sabbioneta nella controversia contro la Provincia di Mantova (settore Ambiente, Pianificazione Territoriale e Autorità Portuale) che ha multato di 6mila euro l'ente sabbionetano.

La sanzione è arrivata per aver mantenuto attivo nel maggio 2008, in assenza di autorizzazione, lo scarico dell’impianto di depurazione pubblico delle acque reflue delle frazioni di Villa Pasquali e Breda Cisoni. L'amministrazione si è sempre opposta e proprio nei giorni scorsi è giunta l'ingiunzione di pagamento da parte della Provincia. La Giunta comunale ha ritenuto di opporsi per una serie di motivi: “l’impianto di depurazione è gestito dalla società GISI per cui non compete al Comune provvedere per il rinnovo dell’autorizzazione allo scarico; non sono state rispettate le prescrizioni sul provvedimento amministrativo di tipo sanzionatorio secondo la legge 241 del 1990 e sussistono seri dubbi per la prescrizione dell’obbligo di pagamento delle somme”. La spesa legale che il Comune dovrà sostenere è di 1444,72 euro.  

28 Marzo 2013