il network

Martedì 17 Ottobre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


DOSOLO (Villastrada)

Sabato alle 9.30 i funerali di Lauro Gozzi

Il noto commercialista è scomparso mercoledì all'età di 66 anni

Sabato alle 9.30 i funerali di Lauro Gozzi

Lauro Gozzi

VILLASTRADA (Dosolo) - E' scomparso, all'età di 66 anni, il ragionier Lauro Gozzi, noto commercialista di Villastrada di Dosolo. Era ricoverato in ospedale. Gozzi fu anche commissario e presidente dell'ospedale Giuseppe Aragona di San Giovanni in Croce. I funerali si terranno sabato alle 9.30.
Commosso il ricordo del consigliere provinciale e presidente del Gal Oglio Po Giuseppe Torchio. "Veloce e silenzioso come un battito d'ali, quasi un'aria musicale lieta e leziosa in una primavera stentorea, hai lasciato d'acchito, in punta di piedi, all'alba della Pasqua, canali e bonifiche, amatissime riviere,  piene dei fiumi, ladri di sabbia, argini solidi ed insieme vulnerabili  dell'Oglio e del Po. Una buona battaglia, la Tua, combattuta con la forza e la determinazione  degli uomini tutti d'un pezzo nel conforto dei Tuoi cari, fino alla resa straziante ai colpi d'un male che non perdona. Il distacco Ti sarà lieve e dolce la ricongiunzione celeste con gli amati genitori, col suocero, uomo di cingoli e di grandi lavori, tutti maestri di vita sempre riconosciuti. Ti son venuti ad accogliere a braccia aperte Cesare Baroni, Don Romano, Don Quinto, il mitico Cialòma, il maestro.... ed i tanti amici che,  insieme, abbiamo conosciuto. Con loro continuerai a vegliare, unendo ai preziosi consigli l'innata ironia dei tempi belli, una risorsa che ci ha contaminato al punto di rendere accettabili e talvolta simpatiche tante nostre mancanze. Lauro, segni particolari: essenzialità, concretezza, tenacia,
cordialità e determinazione, doti proprie degli uomini della golena. Uno stigma deciso, immerso nel vibrante senso dell'amicizia, del fare squadra in ogni occasione per accendere il fuoco contagioso di una dieci cento idee da forgiare nella vulcanica officina del fare, possibilmente subito, al meglio, senza fronzoli e salamelecchi. Spesso troppo avanti per poterTi raggiungere, ci lasci in dote un carniere di battaglie e di sfide in parte vinte, in parte aperte, tutte difficili da non racccogliere. Con professionalità ed inventiva nelle situazioni più impensabili ed irte di difficoltà, apparentemente insuperabili, ecco lo studio delle questioni, la formulazione di quesiti, l'individuazione delle
soluzioni compreso il lato b, la pronta creazione di una via di fuga per evitare di soccombere all'accerchiamento burocratico. La solida formazione mazzolariana ha saputo accompagnarTi nei rapporti con personalità illustri e di governo, dai grandi della Dc come Andreotti, Marcora, Martinazzoli e Baroni fino alle nostre difficili, combattute e sparute rappresentanze politiche delle terre di confine, dalle feste dell'amicizia nelle zone di frontiera, alla trincea del confronto con le nostre amministrazioni locali, alle quotidiane premure per il Gal Oglio Po come per le imprese che chiedono di respirare davanti a norme, interpretazioni ed adempimenti che sembrano volerle soffocare. Mai arrendersi: Milano, Roma, Bruxelles...vicinissime con la Tua potente  Saab...ci sarà qualcuno dotato di buon senso e capace di capire il nostro problema, una banca pronta a sostenere un'idea giusta e concreta, una onlus capace di fornire speranza e di librarsi nel cielo delle opportunità  e delle Fondazioni nell'universo della carità. Questa la Tua lealtà, la Tua professionalità, la Tua umanità che Ti  rendeva facili le cose impossibili e spesso Ti portava a trasformare in concrete azioni sogni e bisogni antichi come il teatro di Villastrada, l'impegno nell'Ail o le mille altre iniziative socio assistenziali, pensate e create nel territorio. Per questo non ci hai lasciati soli e ci hai dato la forza di credere ancora negli uomini, meglio se illuminati dalla Ragione e dalla Fede, per trasformare in pietre d'amore i sogni, i bisogni, e le stesse speranze di  tempi nuovi".

28 Marzo 2013