il network

Venerdì 16 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


BOZZOLO

La minoranza lancia l'allarme sui conti del Comune

Secondo il gruppo Solidarietà e sviluppo per Bozzolo "Il bilancio di previsione 2013 fa acqua da tutte le parti"

La minoranza lancia l'allarme sui conti del Comune

Da sinistra Giuseppe Bettoni e il capogruppo Giuseppe Valentini

OZZOLO – Grido d’allarme sui conti del Comune da parte della minoranza ‘Solidarietà e sviluppo per Bozzolo’. A lanciare il monito, dopo l’approvazione del bilancio di previsione, sono il capogruppo Giuseppe Valentini e Giuseppe Bettoni. “Nel 2013 – affermano – non ci saranno riduzione di trasferimenti ma grazie alla cattiva gestione dell’amministrazione guidata dal sindaco Anna Compagnoni vi saranno nuovi aumenti di tasse. L’Imu sulle seconde case aumenterà del 2%, per i redditi sopra i 15mila euro aumenterà l’Irpef con maggiori entrate per 70mila euro, le tariffa sulla pubblicità e sulla Tosap sono aumentate del 15%”.

Secondo i due “il bilancio di previsione 2013 fa acqua da tutte le parti. L’avanzo di amministrazione è inesistente, il fondo di riserva è di soli 16mila euro, per la rimozione neve sono state messi solo 7mila euro, tra manutenzione strade e asfaltature solo 40mila. Il dramma è che queste spese, oltre che essere chiaramente insufficienti rispetto alle necessità, potranno essere effettivamente effettuate solo se si riuscirà a realizzare le alienazioni previste. Con un simile bilancio non possono esistere speranze di un miglioramento della nostra città. Dopo cinque anni il Comune di Bozzolo è ridotto sul lastrico. Come potranno le future amministrazioni recuperare 93mila euro per pagare le rate della causa Compagnoni nel 2014 e gli anni successivi? Nel 2013 ci sono riusciti solo con uno stratagemma amministrativo accertando un’entrata di pari importo”. Le critiche riguardano anche la Tares “dove l’incentivo per chi esegue il compostaggio è passato dal 30% al 10%”, mentre l’Irpef in due anni è stata aumentate di oltre tre punti. In pratica nel biennio 2012-2013 ci sono oltre 300mila euro di tasse in più per i bozzolesi”.

Infine viene sottolineato “l’aumento di 5mila euro delle indennità per sindaco, vicesindaco e assessori”

21 Luglio 2013