il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


16 giugno 1963

"I ragazzi del Piave" della prima guerra mondiale

Ricordiamo con orgoglio l'anniversario della "battaglia del solstizio"

"I ragazzi del Piave" della prima guerra mondiale

Quasi cent'anni fa la prima guerrra mondiale giunse alla sua svolta decisiva. Dopo Caporetto il maresciallo austriaco Conrad aveva declamato ai quattro venti: « Gli italiani sono rimasti aggrappati al davanzale di una finestra; basterà pestare loro le dita per farli precipitare : ». Questo «davanzle» era massimamente rappresentato dal Grappa, dal Montello e dal Piave. Il « colpo di martello » che avrebbe dovuto far precipitare gli italiani venne sferrato dal 15 al 23 luglio: si trattò di uno scontro violentissimo che doveva passare alla storia come « Battaglia del Solstizio ». . Appoggiati da un massiccio e sconvolgente fuoco di artiglieria, i nemici investirono i punti-chiave del nostro schieramento con una valanga di ferro, di fuoco e di uomini. Nelle nostre linee, più per imprevisti che per altro, vi fu qualche sbandamento. Gli austriaci riuscirono anche a superare il Piave ed a rintanarsi nei primi cespugli del Montello.
La nostra resistenza fu però commovente.... Il nemico picchiò , alla disperata e per più giorni, contro la più gagliarda diga umana che la storia mondiale ricordi. Alla « Battaglia del Solstizio » presero parte diverse migliaia di cremonesi

IL PDF

15 Giugno 2018