il network

Giovedì 23 Marzo 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


SAN GIOVANNI IN CROCE

Stella e Miù: la cagnolina allatta il micio

Incredibile storia di tenerezza fra due animali ospitati nella cascina dell’agricoltore Augusto Galli. «Il gattino è un trovatello che ha trovato con tanta naturalezza le cure materne dalla mia meticcia»

Stella e Miù: la cagnolina allatta il micio

Stella e Miù

SAN GIOVANNI IN CROCE - Nell’immaginario collettivo sono acerrimi nemici, ma ancora una volta, la natura e gli animali, hanno portato l’ennesima prova di generosità e amore incondizionato. Sono il cane meticcio Stella che allatta il gattino trovatello Miù, i protagonisti di una vicenda che ha molto da insegnare anche agli uomini. A raccontare i retroscena l’agricoltore di San Giovanni in Croce Augusto Galli, proprietario della cagnolina e ‘salvatore’ del micio. L’uomo vive con la moglie nella cascina di famiglia in via Scolari. «Come spesso accade, ero a lavorare nei campi che si trovano vicino al Canale Navarolo sulla Strada Consorziale Gazzini quando ho sentito un flebile miagolio: era un gattino tutto solo che piangeva, infreddolito e affamato. Non ci ho pensato due volte, l’ho preso con me e l’ho portato a casa». Una volta arrivata in cascina il micio inizialmente è stato alimentata da lui e dalla moglie.

Nessuno, in quel momento, ha pensato di vedere quello che pochi giorni dopo si è parato davanti agli occhi. «Stella non ha mai fatto nessuna cucciolata e non ha mai avuto a che fare con gatti domestici, la prima volta che sono venuti a contatto non ha abbaiato, era tranquilla. Forse per una gravidanza isterica o forse per qualche mistero della natura ha iniziato a produrre latte. Il fatto ancor più incredibile è che il micio, per nulla spaventato, ha iniziato ad attaccarsi alle mammelle del cane e lei, con un incredibile istinto materno, l'ha lasciato fare, praticamente l'ha adottato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Febbraio 2017

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000