il network

Giovedì 24 Agosto 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CASALMAGGIORE (CASALBELLOTTO)

Ex Rugantino, profughi o nuova pizzeria?

I cittadini si interrogano. Gli amministratori: «In Comune non risulta nulla, la proprietà da anni vuol vendere, ma sulle trattative private le notizie sono ancora frammentarie»

Ex Rugantino, profughi o nuova pizzeria?

Veduta del Rugantino in via Silvio Pellico a Casalbellotto

CASALMAGGIORE (CASALBELLOTTO) - L’antica locanda Rugantino di Casalbellotto, già albergo a tre stelle e ristorante, è destinato a diventare una struttura di accoglienza per migranti oppure a ‘risorgere’ come nuova pizzeria? Dalle notizie ufficiose che abbiamo raccolto, l’ipotesi migranti sarebbe stata effettivamente in campo, ma nelle ultime ore pare esserci stato un ripensamento e ora in ‘pole-position’ sarebbe la pizzeria. La notizia di una ‘riapertura’ ha cominciato a circolare in paese nei giorni scorsi dopo che sono stati effettuati dei lavori di pulizia davanti all’immobile, da anni vuoto e all’abbandono .
Il sindaco Filippo Bongiovanni:  «Io posso commentare solo atti reali e fatti compiuti, In comune non risulta nulla. So che la proprietà è intenzionata ormai da anni a vendere lo stabile». A livello ufficioso, fonti anonime quanto attendibili avvalorano il fatto che in ballo ci sia stato effettivamente il possibile arrivo di profughi attraverso un accordo tra prefettura e privato. Ma l’amministrazione locale avrebbe posto in essere azioni di convincimento — cui evidentemente non tiene a dare pubblicità — per orientare la vicenda in modo diverso, cercando di venire incontro alle preoccupazioni emerse nel piccolo paese. Non resta che attendere sviluppi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Agosto 2017