il network

Domenica 22 Ottobre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


VIADANA

Movida sotto controllo, operazione dei carabinieri

Denunciate a piede libero 6 persone, controllati 118 persone e 59 mezzi, elevate 9 contravvenzioni al Codice della Strada

Movida sotto controllo, operazione dei carabinieri

Il comando dei carabinieri di Viadana

VIADANA - I carabinieri della Compagnia di Viadana, nel corso di un servizio straordinario a largo raggio di controllo del territorio, svolto nella giornata del 12 ottobre, finalizzato al contrasto dei reati predatori e ad intercettare persone di interesse operativo, hanno denunciato a piede libero 6 persone, hanno controllato 118 persone e 59 mezzi, elevando 9 contravvenzioni al Codice della Strada. Nei comuni di giurisdizione della Compagnia di Viadana le Stazioni dipendenti hanno infatti effettuato numerosi posti di controllo, con particolare riferimento alla movida dei locali notturni e ai furti in abitazione.

Nel dettaglio, alcune denunce: Un uomo albanese cl. 1960, residente a S. Martino D/A, nullafacente, per furto di una bicicletta, asportata nel centro cittadino e restituita al legittimo proprietario; Un uomo cl. 1980, residente nel reggiano, nullafacente, pregiudicato, per furto aggravato; Un uomo, cl. 1966, residente a Dosolo, per guida in stato di ebrezza alcolica con un tasso alcolemico pari a 4,525 g/l. patente di guida ritirata e veicolo posto a sequestro; Un uomo, nordafricano cl. 1990, residente nel cremonese, pregiudicato, per rifiuto d’indicazione sulla propria identità; Un uomo, italiano cl. 1999, residente a Sabbioneta, studente, per guida in stato di ebbrezza da stupefacenti con un valore di cannabinoidi di 60 H NG/ML e di D9-THC-COOH E 31 H NG/ML; Un uomo, rumeno cl. 1990, residente nel mantovano, per guida in stato di ebrezza alcolica con un tasso alcolemico pari a 2,07 g/l. (prima prova) e 2,20 g/l (seconda prova), patente di guida ritirata e veicolo posto a sequestro; inoltre sono stati segnalati quali assuntori, ai competenti uffici territoriali del governo quattro persone tra cui un uomo cl 1997, un uomo cl 1996, un uomo cl 1998 e una donna cl 1979, poiché trovati in possesso di sostanze stupefacenti.

“L’incremento dell'attività di controllo stradale, diurna e notturna, finalizzata soprattutto al contrasto dei reati predatori contribuisce al contempo a prevenire il fenomeno della guida in stato di ebbrezza” spiega il capitano Gabriele Schiaffini “e ci permette cosi di incrementare l’ attenzione e i controlli anche sulle principali arterie, ancora troppo spesso teatri di gravissimi incidenti le cui conseguenze sono rese maggiormente triste dal fatto che il più delle volte risultano corollario del mancato rispetto alle norme del Codice della Strada”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Ottobre 2017