il network

Martedì 12 Dicembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


PIUBEGA/PIADENA

Capannone sequestrato con 1.500 piante di marijuana e armi, arrestato 38enne di Piadena

L'uomo, incensurato, deve rispondere di produzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, detenzione abusiva di armi e ricettazione

Capannone sequestrato con 1.500 piante di marijuana e armi, un arresto

PIUBEGA/PIADENA - Nel pomeriggio del 30 Novembre, in Piubega, i militari della locale Stazione coadiuvati dai Carabinieri di Goito e dal Nucleo Operativo della Compagnia di Castiglione delle Stiviere, a conclusione di specifica e prolungata attività investigativa, con servizi di osservazione, controllo e pedinamenti, hanno rinvenuto in un capannone ubicato in quel centro, in via San Fermo nr.20, circa 1.500 piante di marijuana di altezza di circa un metro, già in fioritura, per un peso stimato complessivo di kg.150 circa. All’interno del fabbricato venivano rinvenuti, altresì, tremila euro in contanti, nonché due pistole di cui una risultata oggetto di furto e l’altra non censita, per le quali sono in corso approfonditi accertamenti. Lo stabile risultato in fase di vendita a seguito di contratto preliminare, stipulato da circa un anno, è situato in aperta campagna e circoscritto interamente da una recinzione alta 2,5 metri. L’utilizzatore dell’edificio è stato identificato in un 38enne italiano, incensurato, residente a Piadena, tratto in arresto per produzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, detenzione abusiva di armi e ricettazione. L’uomo è stato associato alla Casa Circondariale di Mantova a disposizione della Procura di Mantova. Sono in corso ulteriori indagini per meglio delineare tutti i contorni dell’attività compiuta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

01 Dicembre 2017