il network

Venerdì 23 Febbraio 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


GUSSOLA

La festa dei coscritti con bombe-carta e vandalismi

Sabato di follia. L'esasperazione dei residenti, il sindaco: «Intollerabile»

La festa dei coscritti con bombe-carta e vandalismi

Le esplosioni di sabato notte a Gussola

GUSSOLA - Sabato notte (10 febbraio 2018) di follia, di vandalismi e di confusione scatenati da gruppi di minorenni, e non solo, che da tutto il Casalasco-Viadanese si sono ritrovati presso la locale discoteca per il tradizionale ‘pre-leva’, il raduno di chi quest’anno festeggerà il 18esimo anno di età. Con loro, anche altri giovanissimi ‘scatenati’ e sicuramente ‘corroborati’ dall'alcol. Racconta il sindaco Stefano Belli Franzini: «Sono esplose bombe carta, petardi, sono state gettate nel parco e nel giardino della scuola materna bottiglie e casse di birra. In più qualcuno è anche entrato, forzando le chiusure, nel Palatenda Ghidetti. Assurdo».

Chi abbia scatenato tutto quel ‘macello’ e chi vi abbia partecipato per il momento non si sa, anche perché l’azione non è stata individuale. «Capisco lo sconforto e la situazione dei cittadini - commenta Belli Franzini -, soprattutto dopo i fatti di sabato. Il paese è stato vittima non di divertimento ma di caos, oltre che di danni al bene pubblico e di disturbi alla quiete pubblica. Oltre il danno, poi, c’è anche la beffa, ovvero i costi che poi gravano ancora sulla comunità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Febbraio 2018