il network

Mercoledì 12 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASALMAGGIORE. COMUNE

Multe, tempi duri per chi non le ha pagate

Maxi recupero da 136mila euro nel 2017 e nel 2018 sono già 89mila euro. «Da quando è cambiato il sistema di riscossione i ‘furbetti’ vengono colpiti»

Multe, tempi duri  per chi non le ha pagate

CASALMAGGIORE - Da quando è il direttamente il Comune di Casalmaggiore, e non più Equitalia, ad occuparsi delle riscossioni degli insoluti - soprattutto, per il 95 %, di contravvenzioni per violazioni al codice della strada, ma anche di pagamenti della mensa scolastica e degli affitti -, gli introiti ‘extratributari’ per il Comune sono aumentati ‘vertiginosamente’.

Le cifre sono eloquenti: «Nel 2017 il Comune, avvalendosi della collaborazione di Area Riscossioni di Mondovì, cui siamo legati dal contratto stipulato in data 14 gennaio 2016, ha riscosso 136.271,29 euro solo per multe non pagate, 5.547 per quote della mensa, 579 per gli affitti – spiega l’assessore al Bilancio Marco Poli -. Solo nel 2018, nei primi sette mesi, sono stati introitati 89mila euro di contravvenzioni e 4.568,60 euro. Per fare un confronto, nel 2013 Equitalia – oggi Agenzia riscossioni – recuperò 21.370 euro di multe, nel 2014 13.115, nel 2015 42.080 e nel 2016 29.114. Fino al 2015 si trattava solo di multe. Ma i risultati non erano granché: in sostanza, c’erano tante notifiche ma pochi recuperi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

04 Agosto 2018