il network

Mercoledì 24 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASALMAGGIORE. IL CASO

«Mendicante per scelta. Tanti gli aiuti a quell’uomo»

Un 52enne italiano aveva denunciato la sua condizione di povertà davanti al Conad. Un’operatrice sociale: offerto sostegno concreto sia dalle istituzioni che dal volontariato

«Mendicante per scelta. Tanti gli aiuti a quell’uomo»

CASALMAGGIORE - «Gli è stato dato il massimo aiuto, sono stati fatti tutti i tentativi possibili per tendergli una mano, ma il primo a non voler uscire da quella situazione di difficoltà purtroppo è lui. Noi non sappiamo più che cosa fare».

Quanti hanno avuto a che fare, sia a livello di istituzioni che di comunità di sostegno, con il 52enne di origini milanesi che sabato era seduto davanti alla Conad di Casalmaggiore mentre riceveva l’elemosina da alcuni clienti (senza importunarli), spiegano che quell’uomo non è stato affatto abbandonato. «Quando è arrivato nel nostro territorio — ci dice una operatrice umanitaria della zona — è stato accolto e aiutato in ogni modo. Gli abbiamo trovato un lavoro alla Latteria di Piadena e un agricoltore gli ha dato anche un alloggio a Drizzona. Noi lo abbiamo aiutato ad arredarlo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

19 Settembre 2018