il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


GAZZUOLO

Addio alla 'fatina': "Adesso aiutaci dal cielo"

Commozione a Belforte al funerale della 14enne Vittoria Baruffi stroncata da un malore

Addio alla 'fatina': "Adesso aiutaci dal cielo"

Tanti ragazzi alla cerimonia funebre di Vittoria Baruffi

GAZZUOLO (BELFORTE) - «Cara Vittoria, avevi già deciso di rappresentare la fatina di Cenerentola nel prossimo musical, spero che adesso da lassù riesca con la tua bacchetta magica ad aiutare noi quaggiù e a proseguire il nostro cammino». È un passaggio dell’omelia carica di commozione del parroco don Marco Tizzi durante i funerali di Vittoria Baruffi, celebrati mercoledì 31 ottobre nella chiesa parrocchiale di Belforte. La 14enne è deceduta la mattina di venerdì  26 sul lungolago di Mantova mentre, assieme ai compagni di classe della prima liceo classico, svolgeva la lezione di educazione fisica. Tantissimi i ragazzi che hanno preso parte alle esequie, la chiesa era già gremita oltre un’ora prima e don Tizzi ha così deciso di anticipare di dieci minuti l’avvio del funerale. Al suo fianco il parroco di Commessaggio don Roberto Pasetti, don Bruno Grassi e don Mario Martinengo. Tra i presenti il sindaco Agostino Contesini, una rappresentanza dei carabinieri di Gazzuolo e la dirigente del Virgilio Patrizia Mantovani. Il parroco ha rivelato che per il troppo carico emotivo inizialmente avrebbe preferito non fare la predica, «ma poi avrei fatto un torto a Vittoria e alla sua famiglia. Era una adolescente esuberante e unica, viveva la vita con energia e passione. Un paio di anni fa nella serata finale del Grest aveva scoperto questa sua vena artistica e l’amore per la recitazione (frequentava i corsi di Ars creazione e spettacolo, a Mantova) e me la ero accaparrata per il prossimo musical della parrocchia che sarebbe stato Cenerentola con Vittoria nel ruolo della fatina».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

01 Novembre 2018