il network

Mercoledì 19 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


VHO DI PIADENA

Adottato da bambino: 'Vorrei riaprire l’orfanotrofio'

Raccolta di fondi di Fikru Rech per aiutare i tanti minori abbandonati: 'A fine mese partirò per l’Etiopia con i fondi per garantire almeno il cibo a quei ragazzi'

Adottato da bambino: 'Vorrei riaprire l’orfanotrofio'

VHO DI PIADENA - «Quando l’anno scorso ho visto che l’orfanotrofio Almaz in cui ero stato ospite era stato chiuso e che i bambini erano finiti in strada, in seguito alla morte della fondatrice, mi sono sentito in dovere di fare qualcosa». Così Fikru Rech, 22enne etiope adottato con il fratello minore Tedi dieci anni da Davide Rech e Patrizia Bini, ha avviato il "Progetto Almaz 2019 ‘Pane e acqua’ nelle strade di Addis Abeba", patrocinato dall’Unione dei Comuni di Piadena e Drizzona, con la collaborazione della cooperativa ‘La Famiglia’, dell’associazione ‘Agnese’s Friends’ e del Centro Aiuti per l’Etiopia. «Io — ha spiegato Fikru sabato pomeriggio nella chiesa di San Pietro a Vho — non ho il potere di far riaprire l’istituto, ma almeno voglio aiutare quei bambini ad avere il minimo necessario, pane e acqua. Il 27 dicembre partirò per una nuova esperienza di volontariato ad Addis Abeba».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

05 Dicembre 2018