il network

Domenica 24 Marzo 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


VIADANA

Scritte fasciste, l'Anpi dai carabinieri

Presentato un esposto sulle scritte e i simboli inneggianti al duce

Scritte fasciste, l'Anpi dai carabinieri

VIADANA - Hanno preso carta e penna e hanno scritto una lettera al sindaco Giovanni Cavatorta. Di più: hanno varcato la soglia del comando della Compagnia dei carabinieri presentando un esposto sulle scritte e i simboli inneggianti al fascismo apparse nei giorni scorsi su immobili e manufatti cittadini. Una scritta, tra l’altro, è affiancata alla figura del cantastorie Pèdar Borettini in via Lisbona, deturpandone il messaggio poetico. Paola Longari e Valeriano Rossi, rispettivamente presidente e vice della sezione Anpi viadanese, non hanno preso con leggerezza l’accaduto. «I teppisti quindi, non sono solo responsabili di atti vandalici, ma anche di un reato ben più grave: l’apologia del fascismo. Reato compiuto in modo pienamente consapevole, protetto dal buio della notte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

05 Gennaio 2019