il network

Venerdì 18 Gennaio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


RIVAROLO DEL RE

Il sindaco: 'Entro Pasqua non ci sarà più la banca'

La filiale di Crédit Agricole Cariparma pronta a chiudere, stessa situazione a Cingia de' Botti e Piadena

Il sindaco: 'Entro Pasqua non ci sarà più la banca'

RIVAROLO DEL RE - Tre filiali di Crédit Agricole Cariparma del territorio verso la chiusura entro i primi sei mesi dell’anno. Si tratta di quella di Rivarolo del Re (2 addetti), destinata ad essere accorpata a quella di Casalmaggiore, di quella di Cingia de’ Botti (3 addetti) e di quella di Piadena (sportello leggero con 2 addetti), entrambe prossime all’accorpamento alla filiale di San Giovanni in Croce.

Una conferma giunge dal sindaco di Rivarolo del Re, Marco Vezzoni: «Purtroppo è vero, mi hanno detto che entro la prossima Pasqua la filiale che abbiamo in paese chiuderà. Si tratta di un problema evidente, soprattutto per i nostri anziani privi della possibilità di spostarsi a Casalmaggiore. In paese, oltre al Crédit Agricole, abbiamo uno sportello di tesoreria della BCC di Rivarolo Mantovano, con il bancomat. Attualmente questo recapito è aperto due giorni alla settimana, spero che si possa almeno ampliare questa apertura».

Il sindaco di Cingia de’ Botti Pierpaolo Vigolini conferma di aver sentito da più parti della possibilità di chiusura della filiale: «Ho all’istituto di credito un messaggio con posta elettronica certificata chiedendo conferma della notizia, ma non ho ricevuto ancora la risposta. Se fosse vero, per i nostri cittadini sarebbe un disagio, ovviamente, anche perché non abbiamo altre banche in paese». Per Piadena la situazione è un po’ diversa, essendoci in paese altri tre istituti di credito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Gennaio 2019