il network

Domenica 24 Marzo 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


SAN GIOVANNI IN CROCE

Padania Acque, procedono gli interventi alla rete fognaria

Padania Acque, procedono gli interventi alla rete fognaria

Il cantiere ormai terminato nella zona industriale in via Delmoncello

SAN GIOVANNI IN CROCE - Si avviano a una nuova fase i lavori programmati di ammodernamento e di riqualificazione della rete fognaria nel Comune di San Giovanni in Croce. Nell’aprile del 2018, Padania Acque e l’Amministrazione comunale avevano presentato tre importanti interventi, per l’ammontare totale di quasi 2 milioni di euro, resi necessari dall’inadeguatezza di alcuni tratti strategici della condotta fognaria, che raccoglieva indistintamente acque piovane e nere e le cui dimensioni non erano adeguate, causando episodi di allagamento di grave entità. 

Il primo intervento, nella zona industriale tra via Delmoncello e via Sacchini, è stato terminato nell’ottobre del 2018 e ha consentito, mediante la riqualificazione di alcuni tratti fognari e la realizzazione di un sistema di contenimento delle acque meteoriche, di separare il sistema di raccolta di acqua piovane (bianche) da quelle nere.

I tecnici da pochi giorni hanno avviato i lavori di dismissione di un piccolo e vetusto impianto di depurazione in località San Zavedro, consentendo il collegamento della fognatura di quella zona con la rete principale del paese. A questo primo intervento farà seguito il rifacimento dell’ammalorata condotta fognaria di via del Nespolo, per tutta la sua lunghezza, fino alla confluenza con via Matteotti.

Il terzo intervento interessa nuovamente la zona industriale e sarà avviato entro fine mese; esso consisterà nella realizzazione di un sistema di raccolta delle acque piovane per porre rimedio ai fenomeni di allagamento provocati da piogge di media o breve durata e forte intensità. In particolare, il progetto prevede la realizzazione di vasche di contenimento superficiali (a una profondità massima di 1.5 metri) parallele ai canali Cingia e Fossetta.

Soddisfatto il sindaco Pierguido Asinari: “Con questi tre grandi interventi, di cui uno già terminato, porremo fine alle forti criticità della nostra rete fognaria, che si protraggono da decenni. Oltre alla zona industriale, in cui sarà realizzato un sistema idraulico innovativo di raccolta delle acque, voglio evidenziare l’importanza per San Zavedro della dismissione della vasca Imhoff e il collegamento fognario del nostro piccolo borgo con la rete principale del paese, oltre al rifacimento di via del Nespolo. È davvero un risultato straordinario quello a cui giungeremo in questo 2019, e per questo voglio ringraziare l’amministratore delegato di Padania Acque Alessandro Lanfranchi, il direttore dell’ATO Damiano Scaravaggi e il responsabile del servizio ingegneria Fabio Guercilena”.

I lavori proseguiranno, come da cronoprogramma, per tutto l'anno. Gli interventi progettati da Padania Acque, in stretta collaborazione con l’Ufficio d’Ambito della Provincia di Cremona (ATO), sono realizzati dal Gestore unico dell’idrico cremonese in sinergia con il Consorzio di Bonifica Navarolo, che gestisce le rogge di scolo, e con Autostrade Centropadane, che ha fornito una consulenza tecnica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Marzo 2019