il network

Lunedì 20 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:


VIADANA

Uccise i due figli, assolta: "Incapace di intendere e volere"

A Mantova la sentenza sulla giovane mamma affetta da depressione. Antonella Barbieri dovrà passare dieci anni in una clinica psichiatrica

Uccise i due figli, assolta: "Incapace di intendere e volere"

I piccoli Zeus (5 anni) e Kim (2 anni) e Il ritrovamento dell’auto della donna nella golena del Po

VIADANA (17 maggio 2019) - Antonella Barbieri, 41 anni, la mamma che il 7 dicembre del 2017 uccise tra Suzzara e Luzzara i figli Lorenzo Zeus, cinque anni, e Kim, due, nati dal matrimonio con il viadanese Andrea Benatti, è stata assolta in Tribunale a Mantova dal giudice per le indagini preliminari Matteo Grimaldi in quanto è stata ritenuta al momento dei fatti totalmente incapace di intendere e di volere. Al tempo stesso il giudice ha predisposto per la donna un ricovero di dieci anni presso un ex ospedale psichiatrico giudiziario (la Barbieri è attualmente nella struttura di Castiglione delle Stiviere, dove probabilmente rimarrà anche in futuro). La decisione del giudice si è basata sulla perizia psichiatrica chiesta a suo tempo dall’avvocato difensore Federica Ghesini, assieme al rito abbreviato, perizia che ha trovato d’accordo anche il pubblico ministero. In aula era presente la madre dell’imputata, assente invece il marito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

17 Maggio 2019