il network

Mercoledì 17 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Piadena

"Io, preso a calci dai ladri"
La solidarietà della giunta

Brutta esperienza per il consigliere comunale Renzo Zanardi: tornando a casa ha sorpreso tre malviventi che prima di scappare lo hanno malmenato. L'amministrazione comunale esprime vicinanza

"Io, preso a calci dai ladri"
La solidarietà della giunta

Via Pertini e Renzo Zanardi

PIADENA — Sorprende i ladri a casa sua, una villetta di via Pertini al villaggio nuovo, e da uno di loro riceve un calcio nella pancia che lo butta a terra. Davvero una brutta disavventura quella vissuta giovedì 25 aprile dall’ex vigile urbano e attuale consigliere di minoranza Renzo Zanardi. 

«Ero andato a pranzo da mia suocera, che abita a circa 100 metri da casa mia e verso le 12 e 40, dopo aver finito, mi sono incamminato verso casa per andare a leggere il giornale. A una quarantina di metri ho notato una macchina di colore grigio, di cui non sono riuscito a identificare il modello. C’era una persona al volante e un altro giovane era chinato, all’altezza della portiera posteriore sinistra, e sembrava intento a mettere qualcosa sotto il sedile». A quel punto Zanardi ha intuito che qualcosa non quadrava. «Mentre mi sono avvicinato, un terzo giovane è uscito dal cancello e io ho letto loro ‘Che cosa fate qui’. Uno ha risposto ‘niente, niente’. A quel punto avevo davanti a me quello che stava uscendo dal cancelletto e sulla mia destra l’altro, che aveva in mano un bastone lungo circa un metro e venti». 

Questione di pochi secondi:  «Sono rimasto fermo. In men che non si dica, quello con il bastone mi ha dato un calcio sulla pancia, appena sopra il fegato. Ho perso l’equilibrio e sono caduto all’indietro, sul sedere, e sono riuscito a non battere la testa aiutandomi con le braccia e i gomiti. Questione di 6-8 secondi e i tre sono saliti in macchina e sono scappati, lasciando il baule aperto, cosa che mi ha impedito di vedere la targa. Ho subito chiamato i carabinieri». 

L’aggressione subita dal consigliere ha suscitato oggi (sabato, nda) una presa di posizione della giunta comunale. “Appreso del grave fatto avvenuto in via Pertini - afferma l'amministrazione -, manifestiamo piena solidarietà nei confronti del consigliere Zanardi e la più ferma condanna per quanto avvenuto nei suoi confronti”. Una solidarietà che si estende anche “a quanti, in passato, sono stati loro malgrado costretti a subire intrusioni nelle proprie abitazioni da parte di malintenzionati”.

Approfondimenti sull'edizione cartacea in edicola sabato 27 aprile

27 Aprile 2013