il network

Martedì 22 Maggio 2018

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


Casalmaggiore

Salini: 'La caserma non sarà alienata'

Garanzie dal presidente della Provincia dopo l'allarme di inizio anno. "Il ministero paga l'affitto, assurdo sfrattare l'Arma". La proprietà trasferita ad un fondo

Salini: 'La caserma non sarà alienata'

CASALMAGGIORE— «Per la caserma dei carabinieri non c’è nulla da temere: il Ministero dell’Interno paga regolarmente l’affitto e sarebbe assurdo perdere un introito così»: il presidente della Provincia di Cremona, Massimiliano Salini, getta acqua sul fuoco rispetto all’alienazione dell’edificio di via Cavour che storicamente ospita i militari dell’Arma.

A far trasalire il Comune di Casalmaggiore, e i consiglieri provinciali Giuseppe Torchio e Massimo Araldi (che hanno presentato una apposita interrogazione), è stata a fine febbraio la Soprintendenza per i Beni architettonici e Paesaggistici di Brescia, Cremona e Mantova che aveva chiesto all’amministrazione casalese se volesse esercitare il suo diritto di prelazione nell’acquisto dell’immobile visto che la Provincia lo aveva venduto al fondo immobiliare ‘Eridano’, un fondo comune di investimento immobiliare gestito da Prelios Società di Gestione del Risparmio spa.

In realtà, spiegano ora dalla Provincia, l’edificio casalese come il resto del patrimonio immobiliare alienabile della Provincia è stato collocato nel fondo ‘Eridano’ con l’obiettivo di creare liquidità per l’ente. Cosa il fondo intenderà fare di questi immobili, però, è ancora tutto da decidere. Intanto "il Ministero dell’Interno pagava alla Provincia, e paga ora al fondo ‘Eridano’, l’affitto regolarmente: sarebbe controproducente perdere un affittuario così puntuale". 

Approfondimenti sul giornale in edicola mercoledì 1 maggio

01 Maggio 2013