il network

Venerdì 27 Aprile 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Viadana

Giovane rugbista morto, la procura apre un fascicolo per omicidio colposo

Vittima Sidiki Conde, originario della Guinea e residente a Boretto

Giovane rugbista morto, la procura apre un fascicolo per omicidio colposo

Sidiki Conde

VIADANA — Sarà un’autopsia molto approfondita a chiarire le cause del decesso del 14enne Sidiki Conde, originario della Guinea ma da tre anni residente e giocatore dell’Under 14 del Rugby Viadana. 

La Procura di Reggio Emilia, come atto dovuto, ha aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti. Il giovanissimo si è spento, accusando un malore improvviso, martedì sera mentre stava rincasando dopo aver fatto visita ad un parente. La salma si trova all’obitorio di Guastalla ed è stata la stessa azienda sanitaria a chiedere l’esame autoptico: il ragazzo, che aveva manifestato problemi respiratori e per questo era già seguito dai medici, il malore che lo ha stroncato non trova spiegazione al momento. Intanto a Boretto come a Viadana è già partita la gara di solidarietà: si stanno raccogliendo i soldi necessari a trasferire il feretro del 14enne in Guinea dove vive tutt’ora la mamma che ha chiesto di poterlo vedere e di seppellirlo nel Paese d’origine. 

La comunità africana si è già stretta attorno al padre di Sidiki, che viveva a Boretto con lui, e lo stesso hanno fatto dirigenti del Rugby Viadana e compagni di squadra del ragazzo.

LA TRAGEDIA

Praticava il rugby nella squadra dell'’Under 14 a Viadana. Un malore, mentre martedì sera stava tornando a casa, dopo aver fatto visita a un parente, in centro a Boretto, lo ha stroncato all'improvviso. 

Appena uscito dalla porta, in via Saccani, a pochi metri dal municipio, il 14enne Sidiki Conde, originario della Guinea, in Africa, ma da tre anni residente a Boretto, è stramazzato a terra. Dal vicino bar hanno dato subito l’allarme al 118. Sono arrivati ambulanza e automedica. Le condizioni del ragazzino sono apparse subito molto gravi. Dopo le prime cure, la corsa in ospedale a Guastalla, dove purtroppo è avvenuto il decesso, nell’ambulatorio d'emergenza del pronto soccorso. 

Sidiki potrebbe essere stato vinto da una crisi respiratoria. Nelle ultime settimane, infatti, era in cura proprio per questo tipo di problema, che però non sembrava poter arrivare a dare effetti così devastanti. A scuola, nella seconda B delle medie di Boretto, c’è molta tristezza. Alcuni compagni di classe hanno appeso una foto in memoria del loro amico scomparso.

Anche il sindaco Massimo Gazza ha manifestato il cordoglio della comunità locale.

Sidiki amava lo sport e praticava il rugby nella squadra dell’Under 14 a Viadana. Era controllato dal punto di vista medico. E proprio per i problemi respiratori domenica prossima avrebbe saltato l’ultima gara di campionato. Lascia nel dolore la madre, che vive in Africa, il padre, la sorellina di 15 mesi e altri parenti. Sarà eseguito un esame medico legale sul corpo del ragazzino. Poi, il trasferimento del feretro in Africa.

16 Maggio 2013