il network

Venerdì 27 Aprile 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Cingia de' Botti

Boato nella notte, spaccata al Bar 910

I malviventi usano un Fiat Fiorino rubato a Casteldidone e asportano due videogiochi e una macchinetta cambiasoldi, poi scappano nei campi e prelevano i soldi, riuscendo infine a dileguarsi

Boato nella notte, spaccata al Bar 910

Le macchinette scassinate e abbandonate nei campi

CINGIA DE’ BOTTI - Rubano un Fiat Fiorino a Casteldidone e con quello fanno una ‘spaccata’ ai danni del Bar 910 di Cingia de’ Botti, asportando due videogiochi e la macchinetta cambiasoldi. “E’ successo nella notte tra lunedì e martedì”, racconta Maura Azzolini, titolare del locale da luglio 2012. A dare l’allarme è stato un vicino di casa: “Ho sentito un gran botto e il rumore di vetri e ho immaginato che si trattasse della tabaccheria sotto casa mia, anche perché era già successo in passato”, racconta. “Senza nemmeno guardare ho chiamato i carabinieri". 

I malviventi hanno usato un Fiat Fiorino, rubato a Casteldidone, come 'ariete' per sfondare la porta d'ingresso. Una volta dentro hanno caricato due videogiochi e una macchinetta cambiasoldi e sono scappati in direzione provinciale Giuseppina. Sicuramente c'era una seconda vettura in azione. Una volta nei campi, hanno abbandonato il Fiorino, scaricato le macchinette e prelevato il loro contenuto. Il danno è da quantificare, ma si parla di alcune migliaia di euro.

Sul posto i carabinieri di Torre de' Picenardi e quelli di Casalmaggiore.

Approfondimenti sul giornale in edicola venerdì 17 maggio

16 Maggio 2013