il network

Martedì 22 Maggio 2018

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


Casalmaggiore

I Sinti: 'Ecco la città sostenibile fuori dal ghetto'

I ragazzi hanno riprogettato il loro quartiere nell'ambito di una iniziativa svolta alla scuola media Diotti

I Sinti: 'Ecco la città sostenibile fuori dal ghetto'

Il progetto (Foto Osti)

CASALMAGGIORE - Nell'ambito del progetto Incontro attivo alla scuola media Diotti, a mezzogiorno di martedì 11, a mezzogiorno di martedì 11 sono stati illustrati i risultati del laboratorio intitolato 'La città sostenibile fuori dal ghetto',che li ha portati a riprogettare il campo di Casalmaggiore.

L'idea alla base è che sia sempre meno campo e sempre più un quartiere integrato alla città: i rgazzi hanno riprogettato unità abitative, piantumazioni, la viabilità interna, spazi divisori tra abitazioni, immaginando che il campo possa essere trasformato in un vero e proprio quartiere cittadino.

Presenti alla conferenza stampa la preside dell'Istituto comprensivo Diotti Maria Assunta Balestrieri, l'assessore ai Servizi Sociali Pierluigi Pasotto, Maria Luisa Manfredi (Cittadini insieme), la vicepreside Maria Adelaide Piccinelli, le docenti Federica Passera, refererente del Progetto Incontro, Laura Vergine ed Elisabetta Ghidini, che hanno seguito in particolare le attività svolte dai Sinti, Gianpiero Gallo, che ha curato i lavortoti di murales all'interno del progetto, e Paola Vezzoni, referente del Comune.

11 Giugno 2013