il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASALMAGGIORE

Il Listone cerca 'ricette'
per l'Ambiente

Riunione aperta alla base operativa. "Casalasca Servizi Spa deve investire di più sui rifiuti come risorsa". I movimenti pre-elettorali? Gardani: "Siamo in attesa che nel centrosinistra si risvegli qualcosa"

Il Listone cerca 'ricette'
per l'Ambiente

CASALMAGGIORE - Ambiente sotto i riflettori, mercoledì sera, alla cascina Lana-Assandri di Vicomoscano, base operativa della lista civica Il Listone (uno dei tre gruppi di minoranza consiliare). Una riunione aperta - cui hanno partecipato anche esponenti dell'amministrazione come l'assessore Carla Visioli, il coordinatore del Pd casalasco Fabrizio Aroldi, l'esponente del coordinamento provinciale del Popolo della libertà Fabio Ferroni - incentrata sulla relazione di Angelo Angiolini, ambientalista di lungo corso e già consigliere con delega alle materie ecologiche nell'amministrazione Toscani. Con l'ausilio di slides, Angiolini ha compiuto una disamina del tema dal 2004 al giorni d'oggi, puntando il dito su mancanze e carenze che, con onestà intellettuale, ha fatto partire anche dal periodo del suo mandato. La carne al fuoco è tantissima, il punto di discrimine uno solo: le disponibilità finanziarie. "Per questo - dice il capogruppo Carlo Gardani - bisognerà individuare delle priorità tenendo conto che per noi ambiente vuol dire urbanistica, lavori pubblici, viabilità, aree verdi, rifiuti, bilancio. Un'idea comunque è già uscita: Casalasca Servizi Spa deve investire di più nello sfruttamento dei rifiuti come risorse". Piercarlo Gardani ha lamentato come Roncadello sia una frazione "abbandonata" sottolineando che anche il tratto di argine tra Casalmaggiore e Fossacaprara dovrebbe essere chiuso al traffico motorizzato come già avvenuto in direzione di Agoiolo, con contestuale allargamento di strada del Lazzaretto, insispensabile strada alternativa. Il consigliere comunale Matteo Rossi ha relazionato i presenti sul prossimo impatto della Tares, ribadendo i concetti già espressi recentemente in Consiglio comunale. L'incontro è finito attorno a mezzanotte: "Ce ne saranno altri due, poi faremo una pausa e a settembre si ricomincerà", annuncia Gardani.

E i movimenti preelettorali? "Stiamo parlando con tutti,  con gli altri due gruppi di minoranza (Lega Nord e Casalmaggiore per la libertà) ultimamente stiamo trovando condivisioni su alcune tematiche, ma non nego di essere un uomo di centrosinistra. Siamo in attesa che da quella parte si svegli qualcosa, anche se ribadisco la mia idea. Per Casalmaggiore c'è bisogno che ognuno, al di là dei 'colori' politici, possa dare il suo contributo: in questa situazione contingente non ha senso litigare anche se poi succede, e sono il primo a fare il 'mea culpa' perché a volte mi lascio andare".

20 Giugno 2013