il network

Mercoledì 23 Maggio 2018

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


Scandolara Ravara

Bozzini, la prima volta di un casalasco alla presidenza provinciale della CNA

Accordo blindato sul nuovo leader provinciale: il testimone passa all'ex sindaco. Giovedì sera assemblea per le nomine dei componenti della presidenza e della direzione

Bozzini, la prima volta di un casalasco alla presidenza provinciale della CNA

Giovanni Bozzini

CREMONA — La traumatica frattura interna che tre anni fa aveva portato prima alle dimissioni anticipate di Giuseppe Ghisani e poi alla presidenza Montani sembra solo un brutto ricordo. 

Riparte da una candidatura unitaria e da un presidente programmaticamente di mediazione la Cna provinciale, che nella sera di giovedì 27 — alle 21 presso la sede di via Lucchini — riunisce l’assemblea che eleggerà il presidente, i componenti della presidenza e la direzione. 

Accordo blindato sul nuovo leader provinciale: il testimone passa a Giovanni Bozzini, 59 anni, vice presidente vicario uscente, esponente di spicco della vita politico amministrativa di Scandolara Ravara (di cui è stato sindaco e vice sindaco) e dirigente nell’ambito socio sanitario e della cooperative di servizio alla persona. E così per la prima volta un casalasco raggiunge il vertice provinciale della Cna. 

Approfondimenti nell'edizione cartacea del giornale (pagina dell'economia locale) in edicola giovedì 27 giugno

26 Giugno 2013