il network

Martedì 13 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASALMAGGIORE

Orlando Ferroni critica, salta la donazione di 'Casa Zani'

Colpo di scena nella seduta del consiglio comunale di venerdì sera. Il sindaco Claudio Silla su tutte le furie e seduta annullata

Orlando Ferroni critica, salta la donazione di 'Casa Zani'

I consiglieri comunali decidono quando riconvocare il consiglio

CASALMAGGIORE - Qualcosa di clamoroso è accaduto durante la seduta del consiglio comunale di venerdì sera. All'ordine del giorno vi era l'ufficializzazione della donazione, verso il Comune, da parte del maestro Giacomo Zani della prestigiosa 'Casa Zani', posta su via Repubblica, da adibire a Casa della Musica e della cultura. Per primi hanno preso la parola il sindaco Claudio Silla, il presidente del consiglio comunale Calogero Tascarella e lo stesso Zani. Al momento degli interventi dei capigruppo Orlando Ferroni di 'Casalmaggiore per la libertà' in tutta franchezza ha criticato la scelta di accettare la donazione.

 "Non sono d'accordo - ha detto - perchè guardo dall'altra parte e vedo un'amministrazione in difficoltà che è prossima a vendere la sala Lido Po, altra sala della musica. Vedo un Municipio che non è in grado di gestire la cosa". Di tutta risposta Zani seccato ha replicato "Mi sarei aspettato una critica del genere. Questa proposta non vale più, ritiro la donazione" e ha lasciato stizzito la seduta lasciando tutti di sasso. 

Il gelo è calato nell'aula e Silla ha criticato duramente Ferroni ("ha segnato la pagina più vergognosa nella storia di Casalmaggiore") invitandolo a dimettersi. La tensione era alle stelle e in tutti i presenti traspariva la mancanza di serenità per proseguire. La seduta è stata sospesa (mancavano i 7 punti legati al bilancio) per circa 20 minuti e annullata definitivamente alle 22.15. Verrà riconvocata giovedì alle 19. 

28 Giugno 2013