il network

Mercoledì 24 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CALVATONE

"Ciao amico Bruno"

Folla imponente e commozione a Calvatone per i funerali del sindaco di Piadena Bruno Tosatto deceduto martedì mattina a 61 anni

"Ciao amico Bruno"

I gonfaloni in testa al corteo

PIADENA-CALVATONE - Tre lunghi applausi, alle 10.45 di venerdì, hanno accompagnato il feretro del sindaco di Piadena Bruno Tosatto all'uscita della chiesa di Santa Maria Immacolata di Calvatone. I funerali sono stati seguiti da una folla imponente e commossa che ha voluto dare l'ultimo saluto al sindaco di Piadena (e per 10 anni di Calvatone) scomparso martedì mattina a 61 anni a causa di una malattia. Numerossissimi i rappresentanti del mondo politico, istituzionale e del volontariato. A celebrare la messa il parroco di Calvatone don Vincenzo Cavalleri affiancato da altri sacerdoti. "Siamo venuti a dare l'ultimo saluto ad un amico, per accompagnarlo verso la meta della vita che non è il cimitero ma il cielo. La morte non può rompere un'amicizia ma rende più familiare il cielo sapendo che li ci sono altri amici". Toccante anche la lettera letta dall'assessore di Piadena Annunciata Camisani che ha ricordato come "tutti noi porteremo a termine quando abbiamo iniziato insieme". Al termine la bara è stata tumulata nel cimitero del paese. Una messa in suffragio sarà recitata sabato alle 18 nella chiesa di Piadena.

 

Approfondimento su La Provincia in edicola sabato 6 luglio

 

LA SCOMPARSA DI BRUNO TOSATTO

Lutto per le comunità di Piadena e di Calvatone. Bruno Tosatto, 61 anni, sindaco di Piadena dal 2009 e in precedenza sindaco di Calvatone per dieci anni, è morto nella mattinata di martedì, mentre era ricoverato all'ospedale Maggiore di Cremona. I funerali si terranno venerdì alle 9 e 30 nella chiesa parrocchiale di Calvatone. Numerosissime le visite presso l'abitazione di via Umberto I 105 a Calvatone come le attestazioni di cordoglio. Sabato alle 18, nella chiesa parrocchiale di Piadena intitolata a Santa Maria Assunta, è prevista una commemorazione.

Da circa un anno erano iniziati i problemi di salute del primo cittadino di Piadena. Prima un intervento chirurgico, poi l'inizio della chemioterapia. Tra alti e bassi, terapie e ricoveri, Tosatto ha continuato a svolgere il suo mandato sino all'ultimo. Finchè non è insorta la crisi fatale.

Tosatto, nato ad Asola il 18 gennaio 1952, di professione, era un maestro elementare. Aveva frequentato anche l'Università (facolta di Psicologia), affiancando nelle sue prime esperienze didattiche la maestra Tina Franchini alle scuole elementari di Piadena. Per un certo periodo aveva abitato con la famiglia a Piadena, prima di trasferirsi a Calvatone, dove viveva. Quando è stato eletto a Piadena, ha preso l'aspettativa, dedicandosi interamente all'attivita amministrativa. In gioventù si era impegnato politicamente con la Democrazia Cristiana. 

 

05 Luglio 2013