il network

Domenica 23 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Casalmaggiore

Giudice di Pace, l'ufficio chiude

A settembre fascicoli e personale a Cremona. Breveglieri: è il destino delle sedi periferiche

Giudice di Pace, l'ufficio chiude

Il giudice di pace Giovanni Breveglieri

[FIRMA]<MC>CASALMAGGIORE</MC>[/FIRMA] — Giudice di Pace addio. Dal primo agosto scatterà la tradizionale sospensione estiva delle udienze, ma a differenza degli altri anni a settembre non ci sarà nessuna ripresa. A meno che in extremis da Roma non arrivi qualche deroga. Stando a quanto si conosce e agli ultimi pronunciamenti del governo sul tema della chiusura delle sedi periferiche — il ministro <CF103>Annamaria Cancellieri</CF> rispondendo ad un’interrogazione è stata perentoria: «La riforma va avanti così com’è stata impostata» —, il 13 settembre il giudice <CF103>Beatrice Ghillani</CF> ed il personale in servizio a Casalmaggiore si dovranno presentare in Tribunale a Cremona e mettersi a disposizione del presidente del tribunale stesso. Con ogni probabilità sarà poi fissata da Cremona una sorta di proroga per consentire la convocazione delle udienze sui procedimenti in corso, un passaggio utile solo e soltanto per dichiarare il trasferimento dei fascicoli a Cremona. E con quell’atto si concluderà la storia del Giudice di Pace a Casalmaggiore. «Non credo che ci saranno novità da qui alla fine dell’estate — spiega <CF103>Giovanni Breveglieri</CF>, vicepresidente nazionale dell’associazione dei Giudici di Pace e presidente della Corte d’Appello di Brescia —. Noi stiamo al testo della legge che dice che a settembre le sedi periferiche chiudono, a meno che gli enti locali non abbiano per tempo, come ha fatto Viadana, presentato un progetto alternativo accollandosi i costi della sede e del personale fatta eccezione del giudice. Devo dire che non è facile avere risposte in questi giorni da Roma, e che tutto può essere possibile compresa una proroga. Ma al momento Casalmaggiore è destinata ad essere chiusa e tutto il personale messo a disposizione del Tribunale di Cremona». Eppure sono state fissate udienze fino a fine ottobre: «Tutti i fascicoli saranno trasferiti a Cremona, è una fase transitoria che sarà gestita di concerto tra il giudice e il presidente del Tribunale ma che non cambia nulla rispetto alla tempistica della chiusura», conclude Breveglieri.
CASALMAGGIORE — Giudice di Pace addio. Dal primo agosto scatterà la tradizionale sospensione estiva delle udienze, ma a differenza degli altri anni a settembre non ci sarà nessuna ripresa. A meno che in extremis da Roma non arrivi qualche deroga. Stando a quanto si conosce e agli ultimi pronunciamenti del governo sul tema della chiusura delle sedi periferiche — il ministro Annamaria Cancellieri rispondendo ad un’interrogazione è stata perentoria: «La riforma va avanti così com’è stata impostata» —, il 13 settembre il giudice Beatrice Ghillani ed il personale in servizio a Casalmaggiore si dovranno presentare in Tribunale a Cremona e mettersi a disposizione del presidente del tribunale stesso. Con ogni probabilità sarà poi fissata da Cremona una sorta di proroga per consentire la convocazione delle udienze sui procedimenti in corso, un passaggio utile solo e soltanto per dichiarare il trasferimento dei fascicoli a Cremona. E con quell’atto si concluderà la storia del Giudice di Pace a Casalmaggiore. 

 

25 Luglio 2013