il network

Martedì 13 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Viadana

'I miei scarafaggi al sindaco'

Anziana esasperata dagli insetti in casa. «Mi aiuti a liberarmi da questo incubo»

'I miei scarafaggi al sindaco'

VIADANA — «Il mio appartamento è infestato da questi insetti e so che anche altre famiglie hanno lo stesso problema: ho chiesto aiuto ma non ho avuto risposte, ora vengo dal sindaco». Queste, in sintesi, le parole di una pensionata residente nel condominio di fronte al municipio che giovedì mattina si è presentata nell’ufficio del primo cittadino con un sacchetto pieno di quegli insetti che a suo dire infestano il palazzo.

Una situazione piuttosto singolare e comunque inedita a Viadana. La prima a vedersi recapitare gli insetti giovedì mattina è stata la segretaria del sindaco Giorgio Penazzi che poi ha ricevuto la signora infuriata. «Ormai da tempo, addirittura dal mese di ottobre — ha spiegato la donna —, questi animali escono dal lavandino e si diffondono per tutta la cucina. Lo fanno soprattutto di sera e quando non sono in casa, ed è sempre più difficile controllarli. Ho provato con ogni sorta di insetticidi ma non c’è niente da fare. Appena esco loro si rifanno vivi. È una questione d’igiene ma anche di dignità personale».

La signora sostiene di aver informato l’amministrazione del condominio ma di non aver ottenuto risposte.

Affermazione del tutto smentita dall’amministratore Christian Manfredi: «Non ne ero a conoscenza e nessuno me l’ha segnalata — spiega — altrimenti saremmo intervenuti prontamente. Per la verità, in questo periodo estivo la presenza degli insetti nelle abitazioni è piuttosto normale. Occorre capire, in questo caso, da dove possono arrivare ma sarebbe bastato rivolgersi a noi per avere un aiuto».

Il sindaco, nel frattempo, ha promesso un interessamento tramite l’Ufficio ambiente.

Approfondimento sul giornale in edicola venerdì 26 luglio

 

Una situazione piuttosto singolare e comunque inedita a Viadana.
La prima a vedersi recapitare gli insetti ieri mattina è stata la segretaria del sindaco <CF103>Giorgio Penazzi</CF> che poi ha ricevuto la signora infuriata. «Ormai da tempo, addirittura dal mese di ottobre — ha spiegato la donna —, questi animali escono dal lavandino e si diffondono per tutta la cucina. Lo fanno soprattutto di sera e quando non sono in casa, ed è sempre più difficile controllarli. Ho provato con ogni sorta di insetticidi ma non c’è niente da fare. Appena esco loro si rifanno vivi. È una questione d’igiene ma anche di dignità personale».
La signora sostiene di aver informato l’amministrazione del condominio ma di non aver ottenuto risposte.
Affermazione del tutto smentita dall’amministratore <CF103>Christian Manfredi</CF>. «Non ne ero a conoscenza e nessuno me l’ha segnalata — spiega — altrimenti saremmo intervenuti prontamente. Per la verità, in questo periodo estivo la presenza degli insetti nelle abitazioni è piuttosto normale. Occorre capire, in questo caso, da dove possono arrivare ma sarebbe bastato rivolgersi a noi per avere un aiuto».
Il sindaco, nel frattempo, ha promesso un interessamento tramite l’Ufficio ambiente. «La preoccupazione della signora è legittima — spiega Penazzi — e chiederò ai nostri tecnici di verificare eventuali rischi per l’igiene anche se si tratta di un’abitazione privata. Mi pare giusto, però, tranquillizzare la residente».
Manfredi ieri pomeriggio ha preso contatti con i condomini. «Ho verificato la situazione con diverse famiglie ma il problema non mi è stato segnalato. Purtroppo, non è facile risolvere un problema del genere, soprattutto se escono di sera e quando i residenti non sono in casa».
Se gli insetti escono dal lavandino potrebbe essere anche un problema di acquedotto? «Potrebbe essere — conclude Manfredi — e sarà mia cura verificare insieme al Comune se ci sono disfunzioni nella linea ma, ripeto, trattandosi di un caso isolato si fa fatica e trovare la ragione di questa sgradita presenza».Una situazione piuttosto singolare e comunque inedita a Viadana.

 

La prima a vedersi recapitare gli insetti ieri mattina è stata la segretaria del sindaco <CF103>Giorgio Penazzi</CF> che poi ha ricevuto la signora infuriata. «Ormai da tempo, addirittura dal mese di ottobre — ha spiegato la donna —, questi animali escono dal lavandino e si diffondono per tutta la cucina. Lo fanno soprattutto di sera e quando non sono in casa, ed è sempre più difficile controllarli. Ho provato con ogni sorta di insetticidi ma non c’è niente da fare. Appena esco loro si rifanno vivi. È una questione d’igiene ma anche di dignità personale».
La signora sostiene di aver informato l’amministrazione del condominio ma di non aver ottenuto risposte.
Affermazione del tutto smentita dall’amministratore <CF103>Christian Manfredi</CF>. «Non ne ero a conoscenza e nessuno me l’ha segnalata — spiega — altrimenti saremmo intervenuti prontamente. Per la verità, in questo periodo estivo la presenza degli insetti nelle abitazioni è piuttosto normale. Occorre capire, in questo caso, da dove possono arrivare ma sarebbe bastato rivolgersi a noi per avere un aiuto».
Il sindaco, nel frattempo, ha promesso un interessamento tramite l’Ufficio ambiente. «La preoccupazione della signora è legittima — spiega Penazzi — e chiederò ai nostri tecnici di verificare eventuali rischi per l’igiene anche se si tratta di un’abitazione privata. Mi pare giusto, però, tranquillizzare la residente».
Manfredi ieri pomeriggio ha preso contatti con i condomini. «Ho verificato la situazione con diverse famiglie ma il problema non mi è stato segnalato. Purtroppo, non è facile risolvere un problema del genere, soprattutto se escono di sera e quando i residenti non sono in casa».

 

Se gli insetti escono dal lavandino potrebbe essere anche un problema di acquedotto? «Potrebbe essere — conclude Manfredi — e sarà mia cura verificare insieme al Comune se ci sono disfunzioni nella linea ma, ripeto, trattandosi di un caso isolato si fa fatica e trovare la ragione di questa sgradita presenza».Una situazione piuttosto singolare e comunque inedita a Viadana.La prima a vedersi recapitare gli insetti ieri mattina è stata la segretaria del sindaco <CF103>Giorgio Penazzi</CF> che poi ha ricevuto la signora infuriata. «Ormai da tempo, addirittura dal mese di ottobre — ha spiegato la donna —, questi animali escono dal lavandino e si diffondono per tutta la cucina. Lo fanno soprattutto di sera e quando non sono in casa, ed è sempre più difficile controllarli. Ho provato con ogni sorta di insetticidi ma non c’è niente da fare. Appena esco loro si rifanno vivi. È una questione d’igiene ma anche di dignità personale».La signora sostiene di aver informato l’amministrazione del condominio ma di non aver ottenuto risposte.Affermazione del tutto smentita dall’amministratore <CF103>Christian Manfredi</CF>. «Non ne ero a conoscenza e nessuno me l’ha segnalata — spiega — altrimenti saremmo intervenuti prontamente. Per la verità, in questo periodo estivo la presenza degli insetti nelle abitazioni è piuttosto normale. Occorre capire, in questo caso, da dove possono arrivare ma sarebbe bastato rivolgersi a noi per avere un aiuto».Il sindaco, nel frattempo, ha promesso un interessamento tramite l’Ufficio ambiente. «La preoccupazione della signora è legittima — spiega Penazzi — e chiederò ai nostri tecnici di verificare eventuali rischi per l’igiene anche se si tratta di un’abitazione privata. Mi pare giusto, però, tranquillizzare la residente».Manfredi ieri pomeriggio ha preso contatti con i condomini. «Ho verificato la situazione con diverse famiglie ma il problema non mi è stato segnalato. Purtroppo, non è facile risolvere un problema del genere, soprattutto se escono di sera e quando i residenti non sono in casa».Se gli insetti escono dal lavandino potrebbe essere anche un problema di acquedotto? «Potrebbe essere — conclude Manfredi — e sarà mia cura verificare insieme al Comune se ci sono disfunzioni nella linea ma, ripeto, trattandosi di un caso isolato si fa fatica e trovare la ragione di questa sgradita presenza».

 

26 Luglio 2013