il network

Mercoledì 26 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Gussola

Lutto per la scomparsa di Quinto Tarasconi

Classe 1925, originario di Martignana, fu autore di un diario di guerra e un apprezzato autore di riproduzioni di attrezzi agricoli

Lutto per la scomparsa di Quinto Tarasconi

GUSSOLA - Se n'è andato Quinto Tarasconi, classe 1925, personaggio assai noto nel Casalasco, tra Gussola e Martignana Po, di cui è nativo. Il suo nome è legato in particolare a molte apprezzate esposizioni (anche nella Sala Alabardieri del Palazzo Comunale di Cremona) dei modelli in miniatura, da lui costruiti, di tutte le vecchie attrezzature agricole. Ma non solo, in quanto fu l'autore de 'Il diario di Quinto Tarasconi', un racconto delle sue vicende di guerra.

“Gli anni sembra che ora passino più in fretta - scrive lui nella prefazione del volume - e così anche i dolori aumentano, ma io non voglio ancora arrendermi e con l’appassionata collaborazione di una gentile ed esperta persona, ho voluto far trascrivere il mio diario di quel periodo trascorso sotto le armi durante la seconda guerra mondiale, rievocando così giorni di gioia, di ansia, di nostalgia, d’amore, ma anche di coraggio e paura per una morte più volte annunciatami”.

Nel 1943 Quinto fu reclutato e da allora, da quando indossò la divisa (raggiunse da semplice soldato il grado di sergente) fino alla fine della seconda guerra mondiale, tenne un diario giornaliero che con l’aiuto di Giampietro Tenca, poeta dialettale, e Angiola Agarossi di Torre de’ Picenardi, ha ripreso, sistemato e raccolto in un volume edito da Grafo di Brescia con la sponsorizzazione di Cassa Padana. 

Tarasconi da Martignana Po si spostò a San Daniele, di qui ancora a Martignana. Poi la guerra, nel '48 il trasferimento a Gussola. Lascia il ricordo di una persona buona e sensibile.

Alle 10 di lunedì 29 i funerali, nella chiesa parrocchiale di Gussola.

 

28 Luglio 2013