il network

Lunedì 24 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Piadena

Morta 11 giorni dopo l'incidente, giovedì l'addio

Cordoglio per Renata Uberti in Galli. Lunedì l'autopsia, la funzione nella Chiesa di Santa Maria Assunta, la sepoltura a Vho

Morta 11 giorni dopo l'incidente, giovedì l'addio

Renata Uberti e la Ford Ka dopo l'incidente

PIADENA — Si tengono alle 9,30 di giovedì 1 agosto, nella chiesa parrocchiale, i funerali di Renata Uberti in Galli, scomparsa all’età di 78 anni, undici giorni dopo l’incidente avvenuto sabato 13 luglio in viale Po. La salma, a cura dell’impresa Giani, sarà fatta giungere dall’ospedale di Cremona in chiesa alle 9. Al termine della cerimonia, è prevista la sepoltura al cimitero di Vho. Il corteo è previsto in auto.

La signora Uberti era rimasta ferita sabato 13 luglio in seguito all’incidente avvenuto intorno a mezzogiorno in viale Po. Ricoverata all’ospedale di Cremona, è spirata mercoledì della scorsa settimana per le conseguenze di quel sinistro. Il giorno dell’incidente la signora era a bordo della Ford Ka, guidata dal marito, il geometra Renzo Galli. 

La vettura, proveniente dal centro di Piadena, stava per svoltare a sinistra in via XX Settembre. Dietro di essa procedevano la Jeep Defender con a bordo A.B., uomo di Solarolo Rainerio e la Fiat Punto guidata da F.F., 35enne italiano di Borgo San Giacomo (Brescia). Dalla parte opposta stava sopraggiungendo la Audi A4 di M.M., 42enne italiano di Montechiarugolo (Parma). La Jeep si è spostata sulla destra ed ha evitato la Ka, che è stata però tamponata dalla Punto ed è stata proiettata nella corsia opposta contro l’Audi. Un impatto violento. Ad avere la peggio è stata la pensionata piadenese che, soccorsa da un’ambulanza della Padana Soccorso di San Giovanni in Croce, è stata trasportata all’ospedale Maggiore di Cremona in ‘codice rosso’. Il quadro clinico purtroppo è poi peggiorato sino al decesso.

La notizia ha suscitato un vasto cordoglio. La signora Uberti, nata a Casalmaggiore, era originaria di San Giovanni in Croce ma abitava da diversi decenni a Piadena. Prima della pensione aveva lavorato a lungo come impiegata al pastificio Nosari. Lunedì è stata eseguita l'autopsia. 

31 Luglio 2013