il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Piadena

Non c'è il numero legale, il consiglio del bilancio slitta a giovedì

La maggioranza presente con 8 consiglieri su 11, le minoranze presenti in sala ma non partecipano ai lavori. Atmosfera tesa e commosso ricordo del sindaco Bruno Tosatto

Non c'è il numero legale, il consiglio del bilancio slitta a giovedì

Un minuto di silenzio per commemorare il sindaco Bruno Tosatto

PIADENA - Il mancato raggiungimento del numero legale - 9 consiglieri eletti - nella serata di mercoledì ha fatto slittare alle 21 e 30 di giovedì, in seconda convocazione, il consiglio comunale, che era stato riunito per la presa d’atto formale della scomparsa del sindaco Bruno Tosatto e l’approvazione, fra l’altro, del bilancio di previsione. Erano presenti otto esponenti di maggioranza: Cavenaghi, Di Cesare, Camisani, Rosati, Zaccarini, Magnani, Nicoli e Cantoni. Assenti gli altri tre: Magri, Nazzari e Piccinelli (tutti e tre avevano annunciato la loro assenza). 

Delle minoranze erano presenti in aula, ma senza partecipare, Hamisia, Zanardi, Bazzani e Malinverno. Assente Malanca. Prima che la seduta venisse sospesa, il vicesindaco Cavenaghi ha commemorato Tosatto (presente in sala la moglie). 

Alle 21,19, preso atto della mancanza del numero legale, i lavori sono stati sospesi per mezz’ora. Hamisia e Malinverno, durante questa pausa, hanno spiegato di essere in dissenso rispetto ad alcuni aspetti del bilancio e che “comunque tocca alla maggioranza garantire il numero legale, non a noi”. Ripresa la seduta, è stato rifatto l’appello. Mancando il quorum, la seduta è stata rinviata a stasera (con quorum molto più basso). Cavenaghi ha stigmatizzato l’accaduto: “Credevamo in un maggiore senso di responsabilità, anche delle minoranze. Il paese ha bisogno di essere amministrato. Ad ognuno le proprie responsabilità”. 

31 Luglio 2013