il network

Martedì 21 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:


Casalmaggiore (Vicomoscano)

Miasmi da una tomba, cimitero chiuso

L'involucro zincato di una cassa non era sigillato perfettamente. Ordinanza urgente del sindaco

Miasmi da una tomba, cimitero chiuso

CASALMAGGIORE (Vicomoscano) — Cimitero chiuso per due giorni, lunedì e martedì, a Vicomoscano, per un’emergenza igienico sanitaria. La storia è un po’ macabra, ma non del tutto inusuale. E’ accaduto che in una cappella privata, da una sepoltura risalente a una decina di anni fa, hanno cominciato a sprigionarsi miasmi inequivocabili. 

«Capita — dicono all’ufficio tecnico comunale — che l’involucro zincato delle casse da morto a volte non sia sigillato perfettamente e allora i gas prodotti dalla decomposizione trovano una via d’uscita. In questi casi si rende necessaria l’esumazione straordinaria per rimettere a posto le cose». 

La legge, in questo senso è chiara: per motivi igienico-sanitari queste operazioni implicano la necessità di chiudere il cimitero. «In questi giorni di gran caldo poi — aggiungono all’ufficio tecnico — la misura è ancora più consigliabile». 

Così, su segnalazione dell’ufficio Ambiente, il sindaco Claudio Silla ha firmato un’apposita ordinanza urgente, notificata anche all’Asl. Ieri in mattinata tutto era già concluso.

06 Agosto 2013