il network

Domenica 23 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Casalmaggiore

Tutti uniti per il Po

Presentata la terza discesa lungo il grande fiume, con Umberto Chiarini. "Obbiettivi concreti: la firma della Carta",

Tutti uniti per il Po

I partecipanti alla conferenza stampa (foto Osti)

CASALMAGGIORE - «Questa non è una manifestazione della memoria. Le persone camminano sulle idee e per noi è l’anno dell’azione: lo vogliamo concretizzare con la sottoscrizione della Carta del Po». Così Damiano Chiarini ha riassunto, sabato mattina, l’obbiettivo della ‘Discesa del Po’ prevista per sabato prossimo, 7 settembre, ‘in difesa del fiume, con Umberto Chiarini’. Ad aprire la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, in sala consiliare, è stato il vicesindaco Luigi Borghesi: «Teniamo molto a questa manifestazione di valorizzazione del Po, in nome di un illustre concittadino morto prematuramente che tutti abbiamo conosciuto nel suo entusiasmo in difesa dell’ambiente. Grazie ai sindaci qui intervenuti». Paolo Antonini, presidente della Polisportiva ‘Amici del Po’, ha ricordato che tutto è nato «dalla canottieri Eridanea, qui rappresentata dal consigliere Mazzini, dagli Amici del Po e dal gruppo Persona-Ambiente. Ricordare Umberto è uno spunto per fare qualcosa legato alla fruizione del fiume. E’ una sconfitta quando scopriamo che molti, magari della zona, non ne conoscevano la bellezza». 

Chiarini ha rimarcato l’impegno «per la valorizzazione dell’ambiente fluviale e per la costruzione di una cultura dell’acqua», ricordando poi le tappe della giornata. Alle 10 al Lido Po saluti delle autorità e partenza, alle 11 aperitivo per i canoisti al porto turistico di Mezzani Inferiore, alle 12 e 30 arrivo a Viadana con rinfresco e pranzo all’Ostello Bortolino, con prodotti del Consorzio Casalasco del Pomodoro, del Consorzio di Tutela del Grana Padano, di Padania Alimenti, e del Consorzio Provolone Val Padana; alle 15 musica con i Fanfara Burek e riflessioni sull’ambiente con la firma della ‘Carta del Po’ da parte dei Comuni aderenti; alle 16 Paolo Rumiz presenta il libro sul Po ‘Morimondo’. «Nel pomeriggio — ha aggiunto Chiarini - premieremo un francese, che arriverà appositamente da Parigi, autore di una tesi di dottorato sulle lotte antinucleari». Un grazie è andato anche agli sportivi partecipanti.

Sono seguiti gli interventi del sindaco di Boretto Massimo Gazza, del sindaco di Mezzani Romeo Azzali, dell’assessore all’Ambiente di Viadana Adriano Saccani, del vicesindaco di Martignana Po Simone Miceli, dell’assessore alla Cultura di Gussola Mara Viola e del presidente del Gal Oglio Po Giuseppe Torchio.

Approfondimenti sull'edizione cartacea in edicola domenica 1 settembre

31 Agosto 2013