il network

Lunedì 24 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Martignana Po

Domenica 15 l'ingresso di don Fabio Santambrogio

Accoglienza per il nuovo parroco alle 15 a San Serafino. Alle 16 la messa presieduta dal vescovo Dante Lafranconi

Domenica 15 l'ingresso di don Fabio Santambrogio

Don Fabio Santambrogio

MARTIGNANA PO - La Diocesi rende noto che don Fabio Santambrogio, il quarto dei tredici nuovi parroci nominati nelle scorse settimane dal Vescovo a insediarsi in questo mese di settembre, farà il suo ingresso nella parrocchia “S. Lucia vergine e martire” in Martignana di Po (Cr) nel pomeriggio di domenica 15 settembre.

L’ex vicario di Soncino alle 15 affiderà il proprio nuovo ministero al Signore nella cappella di S. Serafino.

Quindi il trasferimento nella cappella invernale che si affaccia sulla parrocchiale, dove i sacerdoti vestiranno i paramenti e, alle 16, inizierà la processione d’ingresso.

"Sul sagrato della chiesa di S. Lucia - dice il sito diocesano - il nuovo parroco riceverà il benvenuto del sindaco Alessandro Gozzi. In chiesa, dopo il saluto liturgico del Vescovo, il vicario zonale, don Ottorino Baronio, leggerà il decreto di nomina. Don Santambrogio aspergerà quindi l’assemblea con l’acqua benedetta e incenserà la mensa eucaristica. Poi Albina Peschiera, del Consiglio pastorale parrocchiale, porgerà al nuovo parroco il benvenuto a nome della comunità. Al termine dell’Eucaristia prenderà la parola il nuovo parroco. Animerà la liturgia il coro parrocchiale diretto da Jessica Braga e accompagnato all’organo da Zaccheo Bignami".

Al termine della Messa un momento di festa in oratorio.

L’ingresso del nuovo parroco è stato preparato con una serie di momenti di spiritualità. Primo appuntamento la sera di venerdì 13 settembre (ore 21) con la veglia presieduta da don Maurizio Germiniasi, sacerdote casalese “fidei donum” in Brasile e che dal 1990 al 1995 è stato parroco di Martignana. Sabato 14 settembre, invece, alle 18 Messa vespertina nella cappella di S. Serafino.

Biografia del nuovo parroco

Don Fabio Santambrogio è nato a Milano il 25 maggio 1968 ed è stato ordinato sacerdote a Verona nella Congregazione dei Poveri Servi della Divina Provvidenza (Opera don Calabria) il 25 maggio 1996. È stato vicario in diocesi di Roma, prima nella comunità cittadina di S. Maria Assunta (2004-2007) e poi a San Paolo in Genazzano (2007-2008). Dal 2008 al 2009 è stato collaboratore parrocchiale a Soncino (S. Maria Assunta e S. Pietro) e a Isengo, di cui nel 2009 è stato nominato vicario.

Il saluto di don Santambrogio sul giornalino parrocchiale

Carissimi amici di Martignana,

vi porgo il mio saluto! E’ la prima volta che mi rivolgo a voi, lo faccio con grande emozione, ma ho il cuore colmo  di gioia. Il Vescovo mi manda in mezzo a voi: vengo volentieri. Le esperienze  di questi anni, di vita come cristiano e come sacerdote, mi hanno confermato nella certezza che il Signore mi è accanto, cammina accanto a me, accanto a noi, confortandomi nei momenti difficili, perdonandomi nei momenti di debolezza, correggendomi quando con presunzione percorro strade lontane dal suo Vangelo.

E’ con me, presenza di amore, di affetto, di consolazione, di sprone per non accontentarmi, per dare e fare del mio meglio. La certezza della sua presenza “Io sono con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo” è per me fonte di serenità, sicurezza anche di fronte ai nuovi percorsi di vita che mi propone, come il diventare parroco a Martignana di Po.

A Gesù chiedo di donarmi la pazienza di conoscere, comprendere, amare le persone che vivono tra queste case, in queste vie: “Donami, o Gesù, la delicatezza di non giudicare ciò che non conosco e non ho faticato a costruire, di amare la storia e la vita di questa comunità, soprattutto di appassionarmi alle persone, ai bambini, ai ragazzi, ai giovani, agli adulti, agli sposi, agli anziani, ai nonni, agli ammalati… Preoccupato con Te e come Te della loro salvezza”.

Agli ammalati chiedo una preghiera nell’attesa di conoscervi quanto prima: la Chiesa, tutti noi abbiamo bisogno del vostro sostegno!

C’è un’altra realtà che mi dà fiducia e sollievo all’inizio di questo nuovo tratto della mia vita: finora il Signore mi ha messo accanto persone che con verità mi hanno voluto bene. Dove mi ha mandato mi ha donato fratelli, sorelle, padri, madri, amici, secondo quella promessa che ha fatto agli apostoli.

Ho fiducia che anche qui a Martignana continuerà a mantenere la sua promessa.

L’affetto e la stima che ho ricevuto sono già una ricompensa, senza misura, alla scelta di seguire Gesù sulla via del sacerdozio. Allo stesso tempo mi ricordano l’impegno ad amare, a donare affetto, amicizia e comprensione a chi mi fa incontrare.

Ecco, secondo questo impegno vorrei iniziare il mio servizio qui, tra voi.

Oltre alla pazienza chiedo a voi di Martignana di pregare per me. Perché la forza che scaturisce dalla preghiera aiuta a superare fatiche ed ostacoli che con le sole nostre forze sarebbero per noi invalicabili. La forza della preghiera aiuterà tutti noi a essere comunità secondo il cuore di Gesù. Affido a Maria Vergine Immacolata e a S. Lucia la vita mia e della nostra comunità. Loro ci siano sempre di guida sul nostro cammino.

Vostro don Fabio

12 Settembre 2013