il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


San Lorenzo de' Picenardi

"Ho visto la morte in faccia"

Per evitare un frontale con un camion, l'ex presidente della Provincia Giuseppe Torchio esce di strada. "Sono salvo per miracolo". Il conducente del mezzo pesante non si è fermato dopo il sinistro

"Ho visto la morte in faccia"

L'auto di Giuseppe Torchio fuori strada

SAN LORENZO DE’ PICENARDI - “O facevo un frontale oppure mi buttavo nel fosso. Non ho avuto scelta. Sono salvo per miracolo”. L’ex presidente della Provincia Giuseppe Torchio, nel pomeriggio di mercoledì, poco dopo le 16 e 30, è uscito di strada mentre stava viaggiando verso Cremona lungo la provinciale 10. “Stavo tornando a casa dopo aver partecipato ad un funerale a Drizzona. Per evitare un frontale con un camion che arrivava dalla parte opposta e stava effettuando il sorpasso di un trattore — racconta il consigliere provinciale —, mi sono buttato sulla destra finendo nel fosso. Il conducente del camion non si è fermato”. Il presidente del Gal Oglio Po era alla guida della sua Saab 93. 

“All’improvviso, appena lasciato alle spalle l’abitato di San Lorenzo, mi sono trovato di fronte, sulla mia corsia, a pochi metri, questo camion di una ditta di logistica. Mi stava venendo addosso. Per fortuna ho avuto la prontezza di uscire di strada”. Il mezzo pesante aveva appena sorpassato il trattore condotto da Giuseppe Chizzi di Ca’ de’ Ferrari. “Il camion ha toccato lievemente il trattore, durante il sorpasso, lasciando anche traccia del colore della carrozzeria sul mezzo agricolo”, aggiunge Torchio. “Non potevo che buttarmi sulla destra e così ho fatto. Il camion poi ha svoltato a sinistra in direzione di Isola Dovarese”. 

A soccorrere il consigliere è stato un agricoltore di passaggio, Rosario Ferrari di Pescarolo, ma sono arrivati anche Gino Pontiggia, il responsabile dell’ufficio Libera Associazione Agricoltori di Piadena ed alcuni residenti della zona. I rilievi sono stati eseguiti dai carabinieri di Sospiro. “Adesso vado al pronto soccorso a farmi visitare, perché ho dolore allo sterno. Io capisco che il conducente del camion volesse conservare la patente, ma non si fa così. Ho visto la morte in faccia. Sull’asfalto ha lasciato 55 metri di frenata”. I militari, sentendo alcune testimonianze, ieri sera stavano cercando di individuare il conducente del camion. Che ci si augura possa presentarsi spontaneamente dai carabinieri. 

19 Settembre 2013