il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Casalmaggiore

Croce Rossa, 40 nuovi iscritti

Domenica 22 evento di prevenzione in favore della numerosa comunità ghanese. Nella chiesa evangelica di via Cavour (ex asilo Chiozzi) dalle 11 saranno monitorati — glicemia, colesterolo, pressione arteriosa, saturazione periferica ed elettrocardiogramma a riposo — circa cento cittadini

Croce Rossa, 40 nuovi iscritti

Una fase del corso di formazione CRI

CASALMAGGIORE — Una crescita che ormai non si arresta dal 2010, anno in cui, in gestione commissariale, erano state adottate importanti azioni volte a dare un rilevante cambio di direzione delle attività, trasformando in pochi anni il comitato locale della Croce Rossa Italiana in un vero e proprio centro di formazione continua. Le attività sono ormai decine ed abbracciano le aree socio-sanitaria e socio-assistenziale, gestite da delegati e da loro referenti che in totale sono ormai più di venti su oltre duecento volontari attivi al comitato.

Nei giorni scorsi è partito il terzo corso di accesso alla Croce Rossa per il 2013, che ha fatto registrare un’affluenza record per il comitato casalese: una quarantina gli iscritti, che si vanno ad aggiungere agli oltre venti partecipanti al primo semestre formativo. 

Domenica 22, inoltre, la Croce Rossa sarà impegnata in un importante evento di prevenzione in favore della numerosa comunità ghanese residente a Casalmaggiore. Nella chiesa evangelica di via Cavour (ex asilo Chiozzi), che funge anche da centro di aggregazione, dalle 11 e per tutto il pomeriggio saranno monitorati — glicemia, colesterolo, pressione arteriosa, saturazione periferica ed elettrocardiogramma a riposo — circa cento cittadini del Ghana. Saranno presenti le infermiere volontarie e il dottor Giuseppe Pellinghelli, cardiologo dell’ospedale Oglio Po. L’evento sarà caratterizzato anche da una simulazione di un incidente stradale tra ciclomotore e bicicletta con gesti di primo soccorso e salva vita. L’attività di prevenzione sarà anche rivolta verso l’uso e l’abuso di alcool, nonché sulle severe sanzioni previste dal codice della strada, grazie alla relazione del maresciallo capo <CF103>Giuliano Bertinelli</CF>, comandante della locale stazione dei carabinieri. 

21 Settembre 2013