il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Casalmaggiore

L'abbraccio del Duomo a don Marco Notarangelo

Tanta gente per l'ingresso del nuovo vicario: "Aiutatemi con la vostra preghiera e la vostra sincera amicizia"

L'abbraccio del Duomo a don Marco Notarangelo

Il Duomo di Santo Stefano gremito

CASALMAGGIORE - E’ stato accolto a braccia aperte domenica mattina, in Duomo, durante la messa delle 10 e 30, il nuovo giovane vicario delle Parrocchie di Santo Stefano e San Leonardo, don Marco Notarangelo. “Don Marco junior”, l’ha definito il parroco don Alberto Franzini, all’inizio della funzione, ricordando che “don Marco Senior”, ossìa don Marco Anselmi, il predecessore, ha fatto il suo ingresso sabato pomeriggio come parroco di Pomponesco. 

“Don Marco (nato a Sesto San Giovanni, nda) arriva da Cassano d’Adda, posto all’altro capo della Diocesi”, ha continuato don Franzini, salutando anche i genitori del celebrante, Nicola e Alessandra. “Ha 26 anni, porta la freschezza della sua età - ha continuato don Alberto -. A noi il compito di farlo crescere in mezzo a noi. Mi ha colpito l’espressione da lui usata sul giornale del Seminario, quando si augurava che non gli venisse mai meno lo stupore per la chiamata di Dio”. 

 “Sono giovane, celebro con un po’ di timore e mi sento inadeguato - ha detto don Marco nella sua omelia -. Ma Dio mi procura il desiderio di dedicarmi alla Chiesa. Vorrei vivere sempre in lui e per lui per ciascuno di voi. Aiutatemi a farlo con la vostra preghiera e la vostra amicizia sincera”. Un altro applauso ha accolto le parole del nuovo vicario. 

Approfondimento sull'edizione cartacea in edicola lunedì 23 settembre

22 Settembre 2013