il network

Giovedì 18 Aprile 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


Viadana

"Urp alla Bedoli, uccisa l'arte"

Dura invettiva del critico Malacarne alla scelta comunale

"Urp alla Bedoli, uccisa l'arte"

Benito Malacarne

VIADANA — ‘Studioso di psicologia e arte’ ma anche attento osservatore delle vicende amministrative cittadine: Benito Malacarne sferra un fortissimo attacco alla decisione dell’Amministrazione comunale di trasferire l’Ufficio relazioni con il pubblico (Urp) all’interno dell’ex Galleria Bedoli.

«L’Urp è la scelta storica di un potere politico imperfetto — spiega Malacarne — composto da soggetti che credono di saper cogliere il meglio di sé in qualsiasi occasione, parole, battute, approvazioni, pentimenti, gioia e lacrime...questo è la trasposizione del dramma teatrale nell’amministrazione comunale!!. La decisione della chiusura della Galleria d’arte Bedoli (inserendovi negozio sportivo prima, ed ora uffici comunali, fuori dalla propria sede) è indescrivibile...un turbamento collettivo per gli amanti dell’arte e della cultura».

Chiaro il messaggio, soprattutto per chi ha fatto dell’amore per l’arte quasi una ragione di vita e ricorda come i locali sotto i portici di via Verdi ospitassero rassegne a ripetizione, alcune anche di rilievo nazionale. 

«Questo farà storia!!! La Galleria Bedoli è stata una vetrina di culto e non di partito ma purtroppo (per scelta di qualcuno) da oltre dieci anni si è cercato di cancellarla favorendo il monumento storico ‘MuVi’, luogo ‘perdente’ all’interno e senza rassegne invitanti come esempio di scuola d’arte...è tutto un fare — conclude Malacarne — senza pensare, approvare per poi pentirsene».

04 Ottobre 2013