il network

Lunedì 22 Aprile 2019

Altre notizie da questa sezione


Casalmaggiore

Lascia rifiuti dal sindaco: tre maxi-multe

Stefano Minelli, residente in via Alberto Mario 5, dice che le sue sono state azioni dimostrative, per cercare di far riaccendere i riflettori su una vicenda che si trascina fin dal 2006 senza trovare una soluzione

Lascia rifiuti dal sindaco: tre maxi-multe

Rifiuti in via Alberto Mario

CASALMAGGIORE — Deposita rifiuti ingombranti davanti alla porta dell’ufficio del sindaco Claudio Silla per ben tre volte — tra settembre e ottobre — e per altrettante volte viene sanzionato dalla polizia locale per abbandono di rifiuti. 

Verbali pesanti, da 600 euro l’uno: l’interessato, ovvero Stefano Minelli, residente in via Alberto Mario 5, dichiara di non avere affatto intenzione di contestarli: «Le mie sono state azioni dimostrative, per cercare di far riaccendere i riflettori su una vicenda che si trascina fin dal 2006 senza trovare una soluzione». 

E dato che quella storia è incentrata proprio sull’abbandono di rifiuti, Minelli, con la sua protesta è certo di aver quantomeno raggiunto un obiettivo: «Quando c’è la volontà evidentemente si agisce. Come mai, allora, in via Mario, dopo alcuni verbali ormai datati non si è fatto più nulla?». La storia, per sommi capi, riguarda la persistente esposizione di rifiuti nei giorni sbagliati di fianco al cancello d’accesso ai garage del condominio posto in via Nino Bixio 125. 

Quel cancello, al civico 2A di via Mario, è proprio dirimpetto all’abitazione di Minelli che, insieme ad altri residenti, in passato si è fatto sentire a più riprese e in svariati modi contro quella ‘discarica’ perennemente aperta. «Alcuni inquilini di quel condominio depositano i rifiuti senza rispettare né orari, né giorni, né differenziazione. D’estate girano anche dei topi: il problema, oltre che estetico, è anche igienico-sanitario. Perchè quegli inquilini non depositano i rifiuti davanti all’ingresso del loro stabile? Avevamo segnalato il problema all’ex sindaco Toscani, abbiamo incontrato due volte Silla, abbiamo scritto lettere al Comune, ma da questa amministrazione non abbiamo avuto risposte».

Il triplice atto dimostrativo, dice l’esasperato Minelli, non avrà repliche. «Però aspetto di capire se il sindaco ha il potere di farsi rispettare dagli incivili». 

22 Ottobre 2013