il network

Lunedì 27 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


TORRICELLA DEL PIZZO

Morì schiacciato dalla seminatrice, assolto il collega

Non ci sono altri responsabili per la morte, avvenuta sul lavoro nel pomeriggio del 18 marzo 2009, di Felice David, 66 anni, residente a Cremona

Morì schiacciato dalla seminatrice, assolto il collega

Felice David

TORRICELLA DEL PIZZO — Non ci sono altri responsabili per la morte, avvenuta sul lavoro nel pomeriggio del 18 marzo 2009, di Felice David, 66 anni, residente a Cremona. L’uomo era rimasto schiacciato dal peso di una macchina seminatrice per cereali intorno alle 15, lungo una strada sterrata che da via Argine Maestro porta nell’area golenale, nella zona ad ovest di Torricella del Pizzo. 

Mercoledì mattina il giudice Francesco Sora ha assolto, perché il fatto non sussiste, Piergiorgio Scarani (pure di Cremona), il collega che si trovava insieme a David per la semina e che era stato incriminato per omicidio colposo. Anche il pubblico ministero onorario Silvia Manfredi ne aveva chiesto l’assoluzione perchè mancava la prova di una sua responsabilità nell'incidente. Il giudice ha comunque scelto una formula più ampia per l’assoluzione.

I due, il giorno della tragedia, non avevano ancora iniziato l’operazione. Ad un certo punto, David si accorse che la seminatrice si stava staccando dal trattore e chiamò il collega per dare un’occhiata alla macchina. «Abbiamo visto che era necessaria una saldatura e così sono andato a prendere il saldatore», aveva successivamente dichiarato Scarani. Questi chiamò subito il 118 e intanto fece il possibile per togliere David da quella posizione, per cercare di salvargli la vita. Probabilmente David stava cercando di valutare meglio quale fosse il problema e si infilò sotto la macchina, il cui sollevatore però cedette di schianto.  

Approfondimento sull'edizione cartacea in edicola giovedì 24

23 Ottobre 2013