il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Solarolo Rainerio

Cassa Rurale, il rapinatore è un mantovano di 45 anni

Il colpo giovedì mattina all'apertura dello sportello. L'uomo, con precedenti specifici, si è fatto consegnare 4000 euro. Sorpreso e fermato all'uscita dai carabinieri di passaggio

Cassa Rurale, il rapinatore è un mantovano di 45 anni

SOLAROLO RAINERIO - Non c'è voluto molto ai carabinieri di Solarolo, ieri mattina, a intuire che quell'uomo che usciva dalla Cassa Rurale e Artigiana di Rivarolo Mantovano, con un passamontagna nero in testa e uno scaldacollo, pure nero, indosso, non doveva avere buone intenzioni. Infatti aveva appena rapinato lo sportello, ma i militari lo hanno subito arrestato.

Si tratta di A.M., 45 anni, di Mantova. L'uomo si è presentato allo sportello posto in centro al paese all'apertura. Corpulento, travisato, ha manifestato subito le sue intenzioni e si è fatto aprire la cassaforte dal dipendente, prelevando 4000 euro in contanti. Poi è uscito, ma per sua sfortuna passavano di lì i carabinieri di Solarolo, che lo hanno subito bloccato, avendo capito cosa poteva essere successo.

I carabinieri non escludono che il colpo possa avere collegamenti ad uno precedente avvenuto in zona (si dovrebbe trattare della rapina avvenuta ai danni dello sportello della Cassa Rurale e Artigiana di Rivarolo Mantovano con sede a Rivarolo del Re).

Un particolare: il 45enne arrestato, che ha precedenti, aveva in tasca delle fascette da elettricista: evidentemente era pronto, se ne ce fosse stato il bisogno, a legare il bancario.

Altro dettaglio. Risulta che proprio mentre la rapina era in corso una impiegata del Comune si sia recata in banca per sbrigare alcune pratiche (la Cassa Rurale è lo sportello di tesoreria del Comune di Solarolo) e avrebbe notato che tutte le luci erano spente. Il bancario all'interno parlava ma non le rispondeva e nemmeno le apriva la porta. C'era, insomma, qualcosa di strano che la dipendente comunale non riusciva a spiegarsi. Ad un certo punto il dipendente della banca ha fatto cenno alla dipendente del Comune di passare più tardi. 

Di lì a pochi istanti sono arrivate tre auto dei carabinieri. Il malvivente è stato subito portato in caserma.

19 Dicembre 2013