il network

Lunedì 27 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


Piadena

Rubò da Arcari, ora è in carcere

Eseguito dai carabinieri l’ordine di carcerazione nei confronti del marocchino maggiorenne, R.S., 20 anni, per il furto compiuto nel negozio di arredamenti di Isola Dovarese

Rubò da Arcari, ora è in carcere

PIADENA - I carabinieri hanno eseguito nella mattinata di mercoledì l’ordine di carcerazione nei confronti del marocchino maggiorenne, R.S., classe 1994, per il 'colpo' all'interno del negozio Arcari Arredamenti di Isola Dovarese di qualche tempo fa. Per furto in concorso aggravato era stato condannato a scontare 8 mesi di reclusione in carcere e dovrà pagare 300 euro di pena pecuniaria accessoria. 

L'arresto risale al 23 novembre 2013. I carabinieri di Piadena avevano fermato due giovani marocchini, uno di Piadena di 16 anni, e uno di 19 residente a Reggio Emilia, S.R., per furto con destrezza ai danni del negozio di Isola. Entrambi i giovanissimi sono pregiudicati. I due ragazzi si erano presentati al mobilificio fingendo di essere venditori di scope. Mentre uno dei due cercava di distrarre una dipendente, l’altro ha trovato un portafoglio, contenente 1500 euro. Il portafoglio apparteneva alla figlia della proprietaria, che risiede in provincia di Padova e che si trovava a Isola. La dipendente del negozio si era insospettita per la presenza e gli atteggiamenti di quei due giovani e, temendo che potessero aver combinato qualcosa di non regolare, ha chiamato subito i carabinieri. 

La centrale operativa aveva inviato sul posto i militari di Piadena. I due stranieri erano in piazza. Dopo l’arresto, il minorenne è stato portato al carcere minorile ‘Cesare Beccaria’ di Milano. Il maggiorenne, dopo essere stato trattenuto in camera di sicurezza al comando di via Cavour dell’Arma, a Casalmaggiore, era stato portato a Cremona per il processo, ed era stato condannato ad otto mesi di reclusione. Mercoledì è stato portato in carcere.

05 Febbraio 2014