il network

Giovedì 18 Aprile 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


Casalmaggiore

Multato perché lascia libero il cane senza museruola, insulta il vigile urbano

Iniziato il processo per ingiurie a carico di un giovane residente in città

Multato perché lascia libero il cane senza museruola, insulta il vigile urbano

Il comando della polizia locale di Casalmaggiore

CASALMAGGIORE - Lunedì mattina davanti al giudice di pace Beatrice Ghillani si è aperto anche un processo per le ingiurie proferite da A.P. contro l’agente di polizia locale di Casalmaggiore P.B. il 3 giugno 2008. 

Il vigile ha raccontato di essere stato in pattuglia con un collega. "Abbiamo visto l’imputato al lido Po con il suo cane libero. Sono sceso dall'auto e gli ho contestato il  fatto che fosse senza museruola e guinzaglio, in violazione di una ordinanza sindacale". A quel punto l'imputato ha risposto in malo modo: "Mi ha detto che ero passato di lì a rompere i c. e che aveva lasciato il cane perché urinasse. Poi mi ha detto che io non avevo i gradi e ha concluso dicendo che l’erba buona è solo quella che si fuma». 

Il procedimento è stato rinviato al 19 maggio.

17 Febbraio 2014