il network

Domenica 19 Novembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


Casalmaggiore

Folla per la giornata dedicata al Bijou

Video, convegno e inaugurazione del monumento realizzato da Brunivo Buttarelli e donato alla città dal Lions Club

Folla per la giornata dedicata al Bijou

La benedizione del monumento da parte di don Alberto Franzini (foto Osti)

CASALMAGGIORE - Dopo la benedizione di don Alberto Franzini, alle 11 e 50 di sabato 8 marzo è stato ufficialmente inaugurato il monumento donato alla città del Bijou dal Lions Club Casalmaggiore. Sono intervenuti, per l'occasione, Roberto Asinari, presidente del Lions Club casalese, e l'artista che ha creato l'opera, Brunivo Buttarelli, che ha spiegato di aver impiegato due mesi e mezzo di lavoro per riprodurre in una struttura artistica alta 5 metri e mezzo una spilla prodotta dal 'Fabbricone'. Ad aiutare Buttarelli sono stati Stefano del Re e Ernesto Sanguanini. Un lavoro difficile perché difficile è ricreare la stessa eleganza e freschezza di quella spilla plasmando un materiale come l'acciaio inox. Buttarelli ha detto di aver donato due mesi e mezzo di lavoro alla città e alle donne.

In precedenza, la giornata si era aperta presso la sede della Nidec - Fir, il vecchio Fabbricone. Letizia Frigerio, conservatore del Museo del Bijou, ha introdotto la proiezione del video 'Noi, donne del bijou', un condensato delle interviste realizzate da Miro Lanzoni a lavoratrici dell'azienda, a cura di Annamaria Piccinelli e Paolo Zani. Un video senza commento, in cui parlano le donne. La Frigerio ha spiegato che la giornata era dedicata a Carla Beduschi, ex lavoratrice della Fir, scomparsa.

E' seguito il saluto del sindaco Claudio Silla. La Piccinelli ha sottolineato il significato del lavoro al Fabbricone, una emancipazione delle donne che dalla campagna passavano a lavorare in fabbrica. A seguire gli interventi di Mario Daina, del vicepresidente Filippo Bongiovanni e di Paolo Del Poggetto, presidente della Fir. Del Poggetto si è detto onorato per la giornata e ha comunicato che l'azienda sta crescendo 'a due cifre' ogni anno. I dipendenti ora sono 180, sparsi sui tre stabilimenti di Casalmaggiore e su quello di Varano de' Melegari. Il 60 % è costituito da donne. "I lavoratori di Casalmaggiore - ha aggiunto il presidente - sono burberi ma attaccati al loro lavoro". Hanno parlato poi Cristiano Conte Albertini e l'assessore regionale alle Culture Cristina Cappellini. Infine la prolusione di Paolo Zani, presidente dell'associazione 'Amici del Museo del Bijou'.

08 Marzo 2014